Virgilio Sport

Dybala, l'Inter fa sul serio: la strategia di Marotta e quella della Juve

Il dirigente nerazzurro, grande ex, punta al colpo ad effetto a parametro zero, ma la Juventus è pronta a riaprire il dialogo dopo aver imposto la propria linea: febbraio sarà il mese della verità.

Pubblicato:

Da campione assoluta dei colpi a parametri zero al rischio di diventarne vittima. La metamorfosi vissuta sul mercato dalla Juventus è strettamente collegata al ridimensionamento che il club bianconero ha dovuto subire a livello di competitività, in Italia, ma non solo.

Il problema, per i tifosi, ma soprattutto per la società, la cui ultima preoccupazione è legata alla possibile partenza a parametro zero di Paulo Dybala, a scadenza il prossimo 30 giugno, è che il minimo comune denominatore della svolta al contrario, in particolare di quella sul mercato, ha il volto sornione del grande ex Giuseppe Marotta, ora artefice del momento magico vissuto dall’Inter e la cui sagoma aleggia anche per il futuro dell’argentino.

Juventus, il caso Dybala e il ‘pericolo’ Marotta

Il matrimonio tra il dirigente varesino e la Juventus, che sembrava un rapporto saldo, scandito dai trionfi in serie, fu interrotto bruscamente nell’ottobre del 2018, quando il club bianconero decise di fatto di licenziare Marotta, ufficialmente per rinfrescare l’apparato dirigenziale e il consiglio di amministrazione, ma nei fatti per marcare la presa di distanza dal grande oppositore all’affare Cristiano Ronaldo, a Torino da pochi mesi.

I fatti hanno tuttavia dato ragione a Giuseppe Marotta, che è approdato all’Inter poco dopo risultando il principale artefice della rinascita dei nerazzurri soprattutto grazie all’arrivo di Antonio Conte. La connection di ex juventini ha riportato lo scudetto in casa Inter dopo 10 anni di attesa e la musica non sembra cambiare dopo l’avvento in panchina di Simone Inzaghi.

Ora Marotta studia il secondo… dispetto alla Juventus, che sarebbe ben più clamoroso e potenzialmente ben più nefasto per i bianconeri, ovvero portare Dybala in nerazzurro.

Inter, la strategia per arrivare a Dybala

Interrogato sul tema prima delle partite contro Atalanta e Empoli, l’amministratore delegato dell’Inter si è trincerato dietro al “mercatese”, linguaggio di mercato proprio di dirigenti esperti e consapevoli della necessità di rendere possibile a parole anche quello che potrebbe non esserlo nei fatti.

L’Inter non ha ancora preso contatti con Dybala, non potendolo fare direttamente per motivi regolamentari, visto che il giocatore sarà libero di firmare con altri club solo dal 1° febbraio, ma è vigile sul delicato rapporto che si è venuto a creare tra la Joya e la Juventus. Marotta portò Dybala a Torino e ha conservato ottimi rapporti con il giocatore e il manger Jorge Antun, che viceversa non è popolarissimo in casa Juventus.

Nonostante l’oggettivo momento di difficoltà legato alla nota situazione societaria, l’Inter potrà permettersi di finanziare l’eventuale colpaccio di mercato in estate grazie a una robusta campagna di dismissioni (Vecino, Vidal e un probabile sacrificio in difesa tra Skriniar e De Vrij).

Juventus-Dybala, è disgelo: riparte il dialogo

Sul fronte juventino, le parole dell’ad Maurizio Arrivabene e il successivo sfogo silenzioso di Paulo Dybala dopo il gol all’Udinese hanno sancito la frattura tra il club e il giocatore, ma nulla sembra ancora compromesso.

La Juventus è consapevole di dover chiudere la partita sul rinnovo di Paulo, anzi di doverla riaprire, entro poche settimane, nella speranza che, come avrebbe fatto trapelare lo stesso giocatore, e come mostrato dai segnali distensivi arrivati con l’esultanza dopo il gol alla Sampdoria in Coppa Italia, l’affetto di Dybala verso la Juve sia ancora profondo e tale da non spingerlo al tradimento supremo, quello di trasferirsi all’Inter.

La Juventus sembra quindi essere passata dalla strategia del pugno di ferro, utile per far passare anche in pubblico il vecchio concetto della superiorità del club rispetto a ogni giocatore, anche il più forte, a quella del dialogo, da riaprire il prima possibile.

Febbraio sarà il mese chiave per il futuro della Joya, sul quale potrebbe tuffarsi anche il Tottenham di Antonio Conte. La Juventus rischia di dover ricomprare il proprio gioiello perché quello dei Grandi Rivali è un pericolo concreto.

 

 

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...