,,
Virgilio Sport SPORT

Eriksen a Milano: i test, l'incontro con Marotta, il futuro all'Inter

Il campione danese, reduce da un attacco cardiaco in campo nel corso del match tra Danimarca e Finlandia deciderà se Eriksen sarà ancora all'Inter

Sono ore di indubbia e innegabile concitazione, per quel che verrà dopo l’arrivo a Milano di Christian Eriksen a più di un mese di distanza dal drammatico attacco cardiaco avvenuto durante la partita tra la sua Danimarca e la Finlandia, nel pieno di Euro 2020. L’impianto di un defibrillatore ha consentito al campione dell’Inter di progressivamente superare la fase acuta e di guardare oltre, recuperare le forze fisiche, affrontare nuovi accertamenti e un nuovo presente.

Eriksen a Milano: le ultime

Anche nella consapevolezza che con l’Inter le cose potrebbero cambiare. Secondo Sky Sport, il campione è atterrato a Milano e si dovrà sottoporre a nuove indagini e incontrerà, nel corso di questi, i compagni di squadra e naturalmente i dirigenti nerazzurri.

Gli esami in programma avranno la loro rilevanza anche per la società Inter, che dovrà valutare il prossimo futuro e capire che cosa potrebbe prospettarsi per via della presenza di un defibrillatore. Se Eriksen tornerà o meno a giocare, e se lo farà o meno ancora in Serie A, diventa un passaggio significativo anche nei termini economici: una questione antipatica, ma correlata a questa storia che ha avuto fortunatamente un epilogo positivo. Intanto, nel primo pomeriggio Christian ha già avuto modo di parlare con l’ad, Beppe Marotta.

L’Inter e Eriksen: gli scenari

A ciò va aggiunto che la Fifa garantisce una copertura sullo stipendio fino a 7,5 milioni di euro lordi, per un’inattività che duri al massimo 365 giorni. Da ricordare, poi, come la società nerazzurra abbia stipulato una polizia assicurativa sul valore del cartellino del giocatore: Eriksen pesa sul bilancio circa 18 milioni di euro, l’assicurazione in mano al club secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport copre quella cifra quasi per intero.

Ma è una misura limite, che entrerebbe in scena di fronte nell’eventualità Eriksen smetta di giocare, una ipotesi al momento remota considerando che all’estero l’attività agonista non è incompatibile con l’impianto del defibrillatore.

VIRGILIO SPORT | 03-08-2021 15:22

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...