Virgilio Sport

Esports e sport: ecco come ha investito il Manchester City

Il Manchester City investe ufficialmente nel mondo esports, grazie ad un accordo chiuso con una delle più grandi organizzazioni mondiali. Le due eccellenze si uniscono per creare il futuro dell'entertainment competitivo

27-06-2023 08:54

Francesco Basile

Francesco Basile

eSport Web Editor

Nato con i videogame, è già un superesperto di eSports. Ha fatto nascere diverse iniziative di settore e sa tutto, ma veramente tutto, di quello che ruota dentro e intorno al mondo dello sport virtuale. Per Virgilio Sport approfondisce e racconta l’eSport a 360 gradi con l’esperienza di un giovanissimo veterano.

Esports e sport: ecco come ha investito il Manchester City

Il Manchester City investe ufficialmente nel mondo esports, grazie ad un accordo chiuso con una delle più grandi organizzazioni mondiali. Le due eccellenze si uniscono per creare il futuro dell’entertainment competitivo

La partership con Gen.G

Il Manchester City ha ufficializzato una partnership con Gen.G, un’organizzazione di esports di grande fama. Questa collaborazione segna l’incontro tra due storie di successo, quella del Manchester City, vincitore della champions league battendo l’Inter in finale, e quella dei Gen.G, un’organizzazione di riconosciuto prestigio. Questa unione promette un futuro ambizioso per entrambe le parti coinvolte.

La partnership fa seguito al recente annuncio del Man City in merito alla sua visita a Seoul, in Corea del Sud, come parte dei preparativi per la stagione 2023/24. Secondo un comunicato, la collaborazione rappresenta un’ulteriore opportunità per entrambe le entità di migliorare e massimizzare la presenza del club in Asia. Inoltre, Man City e Gen.G si avventureranno nell’esplorazione di merchandising in co-branding, con particolare attenzione al lancio di prodotti in edizione limitata per i fan.

Ma chi sono i Gen.G? Fondati nel 2017, i Gen.G schierano ben nove squadre di alto livello che competono in giochi come League of Legends, Valorant e Overwatch. Oltre a vantare un impressionante palmares con due vittorie ai Campionati Mondiali di League of Legends, questa organizzazione, con sedi in Corea del Sud, negli Stati Uniti e in Cina, si dedica anche alla formazione dei futuri campioni tramite la Gen.G Global Academy. Si tratta di una vera e propria cantera in cui si coltiva il talento per il futuro, proprio come avviene nel calcio e in altri sport. Questa entusiasmante collaborazione unirà gli appassionati di entrambi i settori, creando esperienze personalizzate e opportunità di coinvolgimento uniche.

Gli investimenti passati del Man City

Il club inglese però, non è nuovo ad investimenti in questo mndo. Il settore esports del Manchester City ha registrato una crescita esponenziale negli ultimi anni, formando squadre professionistiche di successo in giochi come Fortnite e soprattutto FIFA. Dai trionfi di Shaun “Shellzz” Springette nella ePremier League 2020-2021, fino alla vittoria di Aidan “Threats” Mong al DreamHack San Diego 2023, il club ha dimostrato il suo impegno nel campo degli esports. In seguito all’annuncio recente della visita dei Citizens a Seoul come parte dei preparativi per la stagione 2023/24 a luglio, questa partnership offrirà a entrambe le organizzazioni l’opportunità di sfruttare e massimizzare la presenza del club in Asia.

La soddisfazione del Manchester City per questa collaborazione è evidente. “Siamo entusiasti di lanciare la collaborazione tra il Manchester City e Gen.G”, ha dichiarato Gavin Johnson, direttore dei media del City Football Group. “Si tratta di un’ulteriore fantastica aggiunta all’impegno sempre crescente del club nel settore degli esports, che aumenterà ulteriormente la nostra presenza in Corea del Sud e nella regione. Lavorando con Gen.G, un nome di grande successo nell’industria del gaming, speriamo di creare una sinergia unica che coinvolga un pubblico globale, offrendo a entrambe le organizzazioni la possibilità di creare esperienze appassionanti per tutti”.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...