Virgilio Sport

Europei U.21, Svizzera-Italia moviola: Gli azzurrini ringraziano che non c'era il Var

La prova dell'arbitro iracheno Al-Hakim analizzata ai raggi X, mancano tre rigori

26-06-2023 09:07

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Sapeva di avere gli occhi puntati addosso Al-Hakim, l’arbitro iracheno designato per Svizzera-Italia Under 21 agli Europei: le polemiche per il furto subìto dagli azzurrini nella gara di esordio contro la Francia, tra rigori negati e gol non visto avevano fatto il giro del mondo ma anche il fischietto iracheno è stato tradito dall’assenza del Var nel match vinto non senza sofferenza dall’Italia ieri.

Under 21: la carriera dell’arbitro Al-Hakim

Nato in Iraq nel 1985, ma con nazionalità svedese, Mohammed Al-Hakim è l’arbitro Fifa dal 2015 e prima di ieri aveva già diretto una gara in questa manifestazione: Ucraina e Croazia, vinta dagli ucraini 2-0 nella prima giornata del girone B. Il 38enne fischietto dell’Iraq in carriera ha già diretto due finali di Coppa di Svezia, nel 2016/17 e nel 2022/23.

Tre i match di Europa League e uno di Conference in cui ha fischiato, mentre per quanto riguarda la Champions League ha diretto solo una gara di qualificazione, tutti in questa stagione. Lo scorso giugno, ha invece arbitrato la gara tra Bielorussia e Azerbaigian terminata 0-0 e valida per Nations League C.

Under 21, l’arbitro ha ammonito solo tre giocatori

Assistito dai connazionali Fredrik Klyver e Max Robin Wilde con il romeno Andrei Chivulete quarto uomo l’arbitro Al-Hakim ha ammonito tre giocatori, di cui uno della nazionale di Nicolato: Pellegri, Sohm, Blum. Con il risultato di ieri l’Italia Under 21 è rimasta imbattuta in 14 dei 15 confronti (amichevoli comprese) disputati contro la Svizzera. Questo il bilancio: 7 vittorie, 7 pareggi e una sconfitta.

Under 21, i casi da moviola

Questi i principali casi dubbi. Al 6′ gol azzurro sugli sviluppi di un angolo: Pirola porta gli azzurri in vantaggio sul cross di Tonali ma la posizione di Gnonto forse disturba il portiere. Più gravi gli altri episodi. Senza Var l’arbitro non ha visto due rigori per la Svizzera: un intervento molto dubbio in area su Amdouni di Bove e soprattutto al 70′ un fallo sempre di Bove su Imeri in area, con il centrocampista giallorosso che arriva in ritardo sul pallone. Proteste anche dell’Italia per un contrasto dubbio in area su Tonali.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...