,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ferrari: Carlos Sainz alimenta la rivalità con Charles Leclerc

La F1 fa tappa in Francia, e i piloti Ferrari sono davvero carichi per questo grande appuntamento. Circuito difficile, entrambi hanno le proprie motivazioni.

Il Mondiale 2021, fino a questo momento, è tutto sommato in linea con le aspettative di inizio stagione. La Ferrari ha, fin qui, si ridotto il Gap con le altre scuderie, arrivando a contendersi il terzo posto nel mondiale costruttori (vero obiettivo stagionale della Rossa), ma è indubbio come ci sia ancora tantissima distanza da Mercedes e Red Bull. 

Charles Leclerc, il Predestinato, negli ultimi due GP cittadini di Monaco a Baku ha tirato fuori il meglio dalla SF21, avendo mostrato tutte le potenzialità e le debolezze della monoposto di Maranello: grandissime prestazioni sul giro secco (sono arrivate due pole consecutive), se spinta al limite, ma in gara un altissimo degrado della mescola e consumo eccessivo del motore rispetto ai concorrenti, con ripercussioni chiare nella gestione del ritmo. 

Problematiche note, che la Ferrari si porterà anche in questo weekend a Le Castellet (Francia), e che devono invitare i tecnici a lavorare ancora di più per estrarre il meglio da un progetto con deficienze strutturali, su cui per i regolamenti non è possibile intervenire come si vorrebbe. Questo circuito, infatti, sarà una bella sfida per gli ingegneri Ferrari, in quanto il tracciato è caratterizzato da parti di grande accelerazioni e settori più guidati. Nella conferenza stampa dei piloti, Charles Leclerc si dimostra #1 anche nelle dichiarazioni, parlando da vero e proprio leader tecnico della Ferrari:

“Questa pista ha diverse curve medio veloci. Dobbiamo cercare, passo dopo passo, di migliorare la performance e raccogliere il massimo dalla nostra monoposto. La pole di Baku è stata una grande sorpresa, mentre in gara sapevamo esattamente cosa aspettarci […] Dei miei interessi si occupa al 100% Nicholas Todt, io sono concentrato al 100% sulla guida e da questo punto di vista sono tranquillo”.

Anche Carlos Sainz si appresta a vivere un grande weekend a Le Castellet, carico soprattutto per la prospettiva di tornare a confrontarsi in pista col proprio compagno di squadra, Charles Leclerc. Il podio di Montecarlo l’ha sicuramente caricato ed è la dimostrazione della sua grande integrazione nella scuderia. In questo senso anche il feeling con il compagno di squadra è buono e, come rivelato in un’intervista alla BBC, il confronto col Monegasco è una delle motivazioni per cui l’iberico ha scelto di accettare l’offerta della Rossa:

“So che in questo primo anno la sfida è difficile. Ma io conto molto sul mio talento e sulla mia etica del lavoro: dunque mi aspetto in futuro di essere più vicino e di batterlo. Leclerc è una delle principali motivazioni per cui sono alla Ferrari. Tutti sappiamo che è uno dei migliori in qualifica e in gara. Ora lo sto studiando per bene perché non è solo un discorso di velocità, ma anche di metodo di lavoro. Lui è paragonabile a Hamilton in Mercedes e a Verstappen Red Bull”.

Da professionista esemplare, però, lo spagnolo mette sempre al primo posto la Scuderia:

“Con Charles mi trovo bene e adesso la priorità è lavorare bene con la squadra, in modo da tornare a vincere nel più breve tempo possibile”.

 

OMNISPORT | 17-06-2021 23:06

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...