Virgilio Sport

F1, Ferrari: Charles Leclerc risponde alle critiche

Il pilota della Ferrari a sorpresa: "Questa è stata la mia migliore stagione".

17-12-2020 19:45

La Ferrari ha chiuso nei giorni scorsi la sua peggiore stagione in Formula 1 in 40 anni e il suo pilota di punta, Charles Leclerc, non è andato oltre l’ottava posizione in classifica generale. Il driver monegasco si sente però migliorato, e in una intervista a Marca risponde a chi è rimasto deluso dalla sua stagione: “Sono migliorato molto e credo che nel 2021 torneremo più forti”

“Non so se l’anno prossimo faremo un grande step di crescita, ma sono sicuro che ogni passo andrà nella giusta direzione. Abbiamo tutti imparato molto da questa stagione, che ritengo sia la migliore della mia carriera“, sono le parole di Leclerc, che rintuzza così le critiche.

La SF1000 è stata una macchina molto complicata da guidare: “Ho rischiato in molte occasioni e questo ci ha fatto guadagnare molti punti. A volte è andata male, non lo nego, e abbiamo anche perso terreno, ma credo che nel complesso la stagione sia stata molto positiva per quanto mi riguarda. Sono felice e soddisfatto”, assicura Leclerc.

Ripercorrendo la sua stagione, Leclerc torna sulle difficoltà già evidenziate nei test di Barcellona di febbraio: “Dopo i test di Barcellona credo che tutti noi sapessimo che qualcosa non andava. Come squadra non ci siamo abbattuti e abbiamo lavorato il più duramente possibile per cercare di arrivare alla prima gara e massimizzare il potenziale. È quello che abbiamo fatto. Da lì in poi ci siamo rimboccati ancora di più le maniche, dimostrando che stavamo facendo piccoli passi nella giusta direzione”.

Leclerc ha incassato nell’ultimo weekend i complimenti del suo ormai ex compagno Vettel: “A Charles, sei il pilota di maggior talento che ho incontrato in 15 anni di Formula 1. Non sprecarlo. Sii certo d’essere felice qualsiasi cosa tu faccia e di sorridere. Grazie per tutto. Sebastian”, la dedica sul suo casco.

F1, Ferrari: Charles Leclerc risponde alle critiche Fonte: Getty Images

Leggi anche:

Caricamento contenuti...