Virgilio Sport

F1 GP Bahrain, Leclerc ci crede: "Ferrari migliorata, la Red Bull è davanti ma non sappiamo di quanto"

Alla vigilia della tre giorni di Sakhir, Leclerc promuove la SF-24 e promette battaglia: "Se ci sarà la possibilità di lottare per la vittoria, ci siamo. Dipende dalla Red Bull".

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Charles Leclerc promette battaglia alla vigilia del Gran Premio del Bahrain, tappa inaugurale del Mondiale di Formula 1 2024. Il pilota monegasco della Ferrari assicura che la Rossa è diventata più guidabile, il che non vuol dire automaticamente che sia più veloce: le premesse per far bene, comunque, ci sono tutte, anche perché rispetto agli ultimi test adesso le sensazioni sono decisamente più positive.

Leclerc promuove la nuova Ferrari

Intervenuto in sala stampa a Sakhir, Leclerc ha mostrato un certo ottimismo in vista del weekend che, in Bahrain, comincerà e finirà un giorno prima: dal giovedì al sabato. “Sono convinto che la questione più importante adesso sia la nostra competitività in assoluto ed è abbastanza difficile dirlo adesso“, ha ammesso il ferrarista. “In ogni caso abbiamo delle risposte alle domande che ci facevamo prima dei test: la macchina reagisce come reagiva al simulatore, è più guidabile soprattutto in condizioni di forte vento”.

F1: Charles e l’incognita Red Bull

Il problema è sempre lo stesso, negli ultimi anni c’è una vettura che ha girato assai più velocemente di tutte le altre: “Non sappiamo a che punto sia la Red Bull, ma è una pista in cui in passato siamo andati bene“, ha sottolineato Leclerc. “Se ci sarà la possibilità di portare a casa la vittoria, proveremo a coglierla. La SF-24? Ai test dell’anno scorso andava tutto storto, sono stati i peggiori della mia carriera. Questa vettura, invece, si guida meglio di quella dell’anno scorso”.

La SF-24 per Leclerc: “Più guidabile”

I miglioramenti sono confortanti e fanno ben sperare Leclerc e i tifosi delle Rosse: “Abbiamo capito le debolezze della vettura dell’anno scorso, ora sappiamo in che aree migliorare. Questo è importante. Una vettura più guidabile, però, non è per forza più competitiva. Non sappiamo ancora a che punto siamo, soprattutto in confronto alla Red Bull. Penso che siano ancora i più veloci. Di quanto però non posso dirlo: non sappiamo quanta benzina avessero in macchina nei test, né con che mappatura del motore abbiano corso. Nel weekend ne sapremo di più, a cominciare dalle prime libere“.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...