,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Leclerc trionfa a Monza: le pagelle

Il racconto curva per curva dell'attesissimo gran premio di Monza

Delirio Ferrari a Monza. Tutti pazzi per Charles Leclerc. Seconda vittoria in una settimana per il ragazzino di casa Ferrari. Oggi più che mai, la prima guida delle Rosse. Bottas e Hamilton, nell’ordine, costretti a inchinarsi. Bene le Renault, con Ricciardo e Hulkenberg ben piazzati. Bene anche Albon, sesto, e Perez settimo. Gara in rimonta per Verstappen, che conclude ottavo, mentre Giovinazzi centra un buon nono posto e Norris chiude la zona punti. Male Vettel, tredicesimo e autore di un clamoroso errore – con penalità – al sesto giro.

Le pagelle del Gp di Monza

Leclerc 10 – Seconda vittoria di fila per Charles, che dopo Spa riconquista Monza a nove anni dall’ultima volta. Veloce, grintoso, rabbioso nel difendere la posizione: semplicemente perfetto, nonostante qualche erroruccio

Ricciardo 7 – Con una gara coraggiosa porta la Renault al quarto posto, dando una bella iniezione di fiducia a tutto l’ambiente

Hamilton 5 – Non riesce a passare Leclerc e alla fine commette un errore che gli costa anche il secondo posto. Si riscatta solo parzialmente col giro veloce

Vettel 3 – Esce subito di scena con un clamoroso errore e conclude nelle retrovie, mancando pure il giro veloce e restando fuori dalla zona punti. Un disastro, proprio nel giorno del trionfo del giovanissimo compagno di squadra

Entusiasmo incredibile tra i tifosi della Rossa. Le altre posizioni della top ten: quarto Ricciardo, quinto Hulkenberg, sesto Albon, settimo Perez, ottavo Verstappen, nono Giovinazzi, decimo Norris. Soltanto tredicesimo Vettel

La Ferrari torna al successo a Monza nove anni dopo il trionfo di Alonso nel 2010. Seconda posizione per Bottas, terza per Hamilton autore del giro veloce

HA VINTO LECLERC! HA VINTO LECLERC! HA VINTO LECLERC! SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA PER IL FERRARISTA!

ULTIMO GIRO! Finale in volata, sette decimi tra Leclerc e Bottas

Giro 52 – Recupera ancora Bottas, ma è iniziato l’ultimo giro. Tutta Monza spinge Leclerc

Giro 51 – Due giri al termine, un secondo e due di vantaggio per Leclerc che deve stringere i denti! Missione compiuta, intanto, per Hamilton che fa il giro veloce

Giro 50 – Piccolo errore per Leclerc, Bottas si riavvicina a mezzo secondo! Ultimi tre giri palpitanti, ma sbaglia anche Bottas! Di nuovo un secondo e mezzo da gestire per il ferrarista

Giro 49 – Leclerc ha 1”2 su Bottas, mentre Hamilton si ferma per cambiare gomme: proverà a fare il giro veloce in extremis

Giro 48 – Altro decimo rosicchiato da Bottas in questo giro, ma ne mancano cinque al termine e Leclerc lotta come un leone

Giro 47 – Tiene Leclerc! Ancora un secondo e quattro di vantaggio sul finlandese. Hamilton ormai è fuori dai giochi per la vittoria

Giro 46 – Respira Leclerc! Ha guadagnato mezzo secondo in questo giro su Bottas. Fuori Magnussen, gara finita per lui

Giro 45 – Bottas è a un secondo da Leclerc, si profila un nuovo finale drammatico

NOVE GIRI AL TERMINE! LA CLASSIFICA: 1. Leclerc; 2. Bottas; 3. Hamilton; 4. Ricciardo; 5. Hulkenberg; 6. Albon; 7. Perez; 8. Verstappen; 9. Giovinazzi; 10. Norris; 14. Vettel

Giro 43 – Ora è Bottas la minaccia: il finlandese rosicchia due decimi, è a 1”6. Intanto cambio gomme per Vettel: monta la gialla e rientra in quindicesima posizione, proverà a fare il giro veloce

Giro 42 – Leclerc ha 1”8 su Bottas, Hamilton è a 1”4 dal compagno di scuderia

Giro 41 – Errore di Hamilton! Bloccaggio per Lewis che va lungo, Bottas lo passa

Giro 40 – Si stacca un po’ Leclerc, che ora ha 9 decimi di vantaggio. Bottas è a un secondo e mezzo da Hamilton

Giro 39 – Hamilton incollato a Leclerc, ma in rettilineo la Ferrari tiene nonostante il DRS che l’inglese può azionare

Giro 38 Niente penalità per Leclerc

Giro 37 – Nel frattempo grazie al duello in vetta può recuperare Bottas, che ora è a soli tre secondi da Hamilton

Giro 36 – Leclerc resta davanti, c’è da vedere se i commissari sanzioneranno la sua manovra

Giro 35 – Bloccaggio per Leclerc che rientra in pista e non lascia strada a Hamilton

Giro 34 – Leclerc mantiene la vetta: il ferrarista ha gomma bianca, Hamilton gomma gialla e tra un po’ la strategia potrebbe pagare. I due hanno doppiato Vettel

VENTI GIRI AL TERMINE! LA CLASSIFICA: 1. Leclerc; 2. Hamilton; 3. Bottas; 4. Ricciardo; 5. Hulkenberg; 6. Giovinazzi; 7. Albon; 8. Perez; 9. Magnussen; 10. Norris

Giro 32 – Bandiera verde in pista, riprende il duello Leclerc-Hamilton mentre Bottas fa il giro veloce: il finlandese è terzo a 5”7 da Lewis

Giro 31 – A muro Kvyat, di nuovo virtual safety car in pista

Giro 30 – Fine della virtual safety car e subito nuovo tentativo di sorpasso di Hamilton: respinto

Giro 29 – Incidente per Sainz nel primo settore, virtual safety car e posizioni congelate in pista

Giro 28 – Si ferma ora Bottas, Leclerc torna in testa con 7 decimi su Hamilton. L’inglese può utilizzare il DRS

Giro 27 – Altro giro veloce di Leclerc! Hamilton intanto passa a sua volta Ricciardo. In testa c’è Bottas con 16 secondi sul ferrarista, ma il finlandese deve ancora fermarsi

Giro 26 – Sorpassone Leclerc! Ricciardo ora è terzo, tra il ferrarista e Hamilton

Giro 25 – Giro veloce per il monegasco, che lascia Hamilton a un secondo! Ora Leclerc è dietro Ricciardo

Giro 24 – La risposta di Leclerc alla comunicazione radio dei suoi: “Why?”, “Perché?”

Giro 23 – Leclerc spinge all’esterno Hamilton e si becca un avvertimento dai commissari: alla prossima andrà fuori

Giro 22 – Super sorpasso di Leclerc su Hulkenberg alla Parabolica, anche Lewis passa il pilota della Renault e tallona il ferrarista

Giro 21 – Gomma bianca per Leclerc, che deve resistere: tentativo di sorpasso di Hamilton che non va a buon fine

Giro 20 – Rientra ai box pure Leclerc, che torna in pista davanti a Hamilton. L’inglese però è vicinissimo!

Giro 19 – Si ferma Hamilton che monta gomma gialla. L’inglese rientra in quarta posizione, alle spalle di Ricciardo. Dieci secondi di penalità per Raikkonen

Giro 18 – Penalità di 5 secondi di stop and go per Albon: può approfittarne Giovinazzi per prendersi il settimo posto. Intanto Verstappen passa anche Gasly: è tredicesimo

Giro 17 – Hamilton recupera un decimo per il secondo giro di fila: il vantaggio di Leclerc scende a un secondo e mezzo

Giro 16 – Meccanici Mercedes in agitazione ai box, ma è una finta: quelli della Ferrari non abboccano

Giro 15 – Prima e ultima la Ferrari al momento: Leclerc ha 1”7 su Hamilton, Vettel ha 15” di ritardo rispetto a Grosjean

Giro 14 – Prosegue la rimonta di Verstappen, che tallona Raikkonen per il quindicesimo posto. Intanto Leclerc guadagna un altro paio di decimi

Giro 13 – Leclerc ha ora 1”4 su Hamilton. Vettel sconta la penalità, mentre anche Raikkonen è sotto investigazione per un motivo curioso: sarebbe partito con le gomme sbagliate

Giro 12 – Arriva la penalità per Vettel: 10 secondi di stop and go. Piove sul bagnato per il tedesco, che da penultimo passerà a ultimo, a vantaggio di Grosjean

Giro 11 – Stabile il vantaggio di Leclerc su Hamilton: oscilla tra il secondo e il secondo e due, con Lewis che non riesce a minacciare Charles

Giro 10 – Ecco la classifica al momento: 1. Leclerc; 2. Hamilton; 3. Bottas; 4. Ricciardo; 5. Hulkenberg; 6. Sainz; 7. Giovinazzi; 8. Albon; 9. Kvyat; 10. Magnussen; 17. Verstappen; 19. Vettel

Giro 9 – Tiene in questo giro il ferrarista, che guadagna di nuovo qualcosina su Lewis. Bottas è alle spalle dell’inglese e non sembra intenzionato a impensierirlo

Giro 8 – Comincia a recuperare Hamilton: è a 1”1 da Leclerc

Giro 7 – Vettel era andato in testacoda, quando ha provato a rientrare è stato centrato da Stroll. Al momento è ultimo e potrebbe incappare in una penalità. Evitato per poco anche un contatto tra lo stesso Stroll e Gasly. Sia Vettel che Stroll sono sotto investigazione

Giro 6 – Contatto Vettel-Stroll! Il tedesco perde posizioni e rientra ai box per cambiare il muso della sua Ferrari

Giro 5 – Allunga ancora Leclerc: Hamilton è a 1”7

Giro 4 – Guadagna qualcosina Leclerc: ha 1”4 di vantaggio su Hamilton. Vette è a un secondo da Bottas, alle sue spalle Ricciardo, Hulkenberg, Stroll, Sainz, Giovinazzi e Magnussen

Giro 3 – Fuori pista per Albon dopo un contatto con Sainz, ne approfitta Giovinazzi per prendersi la nona posizione. Intanto Verstappen, ultimo, fa il giro veloce

Giro 2 – Leclerc ha 9 decimi di vantaggio su Hamilton, segue Bottas a 1”7, quindi Vettel a 3”

Giro 1 – Vettel si riprende la posizione superando Hulkenberg sul rettilineo dei box

PARTITI!!! Leclerc mantiene la testa, Hamilton davanti a Bottas, Hulkenberg passa Vettel

In corso il giro di ricognizione

Tutto pronto per la partenza, a breve scatterà il giro di formazione

Dieci minuti alla partenza, le Frecce Tricolori danno spettacolo sui cieli di Monza in attesa che siano piloti e vetture a rubare la scena

Piloti schierati a centro pista, risuonano le note dell’Inno di Mameli. Manca sempre meno all’inizio del Gran Premio d’Italia

Bottas mostra ottimismo a una ventina di minuti dal via: “Sarà importante la partenza, sarà una gara lunga e noi abbiamo un buon passo”

Meno di trenta minuti al via del Gran Premio d’Italia, sale la tensione sul paddock e sugli spalti. Anche un altro ex juventino in pista intervistato dalla pay tv: Claudio Marchisio 

Applausi a bordo pista anche per Alex Del Piero: l’ex numero dieci della Juventus e della nazionale azzurra è ospite di Sky ed è stato riconosciuto e osannato da moltissimi tifosi in tribuna

Scongiurato, almeno nelle previsioni, il pericolo pioggia: di notte ha diluviato su tutta la Brianza, con tempo incerto anche in mattinata. Poi, però, è spuntato un pallido sole a preannunciare un pomeriggio di sereno. Ci sono nubi minacciose sul tracciato, ma non dovrebbe piovere per gli esperti meteo. Da valutare, però, le condizioni della pista: ci saranno ancora tracce di bagnato? Se sì, indubbiamente sarebbe un vantaggio per le Mercedes

C’è davvero grande entusiasmo a Monza: da anni non si respirava un’atmosfera del genere. Il pubblico italiano crede nel successo Ferrari, ma occhio alla voglia di riscatto di Hamilton, protetto alle spalle da Bottas. Parte dall’ultima posizione in griglia la scheggia impazzita Verstappen

Amici di Virgilio, benvenuti alla diretta live del Gran Premio d’Italia a Monza, tredicesima prova del Mondiale di Formula 1. Grande l’attesa tra i tifosi della Ferrari, dopo la pole conquistata da Charles Leclerc a discapito delle Mercedes. Il monegasco è reduce dal trionfo in Belgio ed è carico a mille. Tutto il contrario di Vettel, quasi ormai un gregario di lusso, ruolo peraltro interpretato con straordinaria professionalità a Spa.

Gp di Monza, la griglia di partenza

Ecco la griglia di partenza del Gran Premio d’Italia, con la seconda pole position consecutiva strappata dal giovane pilota della Ferrari: 1. Leclerc (Ferrari); 2. Hamilton (Mercedes); 3. Bottas (Mercedes); 4. Vettel (Ferrari); 5. Ricciardo (Renault); 6. Hulkenberg (Renault); 7. Sainz (McLaren); 8. Albon (Red Bull); 9. Stroll (Racing Point); 10. Raikkonen (Alfa Romeo); 11. Giovinazzi (Alfa Romeo); 12. Magnussen (Haas); 13. Kvyat (Toro Rosso); 14. Grosjean (Haas); 15. Perez (Racing Point); 16. Russell (Williams); 17. Kubica (Williams); 18. Gasly (Toro Rosso); 19. Norris (McLaren); 20. Verstappen (Red Bull).

Gp di Monza, la situazione di classifica

Attualmente la classifica piloti della F1 2019 vede largamente in testa il britannico Lewis Hamilton che al volante della sua Mercedes ha raccolto fin qui 268 punti, frutto di una superiorità a tratti schiacciante con 8 vittorie in stagione. Al secondo posto il suo compagno di scuderia, il finlandese Valtteri Bottas con 203 punti che dopo un avvio di stagione scoppiettante si è notevolmente ridimensionato. Terzo l’olandese Verstappen su Red Bull con 181 punti, quarto il primo ferrarista cioè Seb Vettel con 169 punti (e 0 vittorie stagionali), quinto l’altro pilota della Rossa Charles Leclerc che con la vittoria nell’ultimo gp disputato a Spa ha ridato entusiasmo ai tifosi di Maranello e a riacceso un po’ di interesse su un mondiale dall’esito scontato.

In classifica costruttori ovviamente il dominio della Mercedes è assoluto con 471 punti, la Ferrari è seconda con 326 e la Red Bull terza con 246. Fin qui non pervenute le grandi del passato: la McLaren ha raccolto 82 punti senza mai brillare, la Renault 42, la Alfa con Raikkonen e Giovinazzi solo 32, mentre una delle scuderie più longeve e prestigiose del circus, la Williams, si dimena tristemente in fondo alla classifica con solo 1 punto.

Caratteristiche del gp di Monza

Il gp d’Italia 2019 si disputa sul prestigioso circuito di Monza. Il circuito di Monza, amatissimo e temutissimo da tutti i piloti, è un simbolo della Formula1. Monza è uno dei circuiti più antichi del mondo, risale al 1922. Attualmente la lunghezza del circuito è di 5,793 metri e i piloti dovranno percorrere 53 giri per un totale di 307 km. Il circuito ha 11 curve e lunghi rettifili in cui le vetture arrivano a sprigionare tutta la propria potenza. Particolare attenzione alle parti più guidate come la variante della Roggia e le curve di Lesmo, oppure la variante Ascari e la parabolica che immettono su rettifili da percorrere a tutta potenza. Per questo i tecnici considerano Monza un tracciato da affrontare con bassissimo carico aerodinamico. Monza richiede quindi molta potenza motore ma anche un impianto frenante efficientissimo: le repentine decelerazioni cui le vetture sono costrette sollecitano i freni in modo estremamente pesante.

VIRGILIO SPORT | 08-09-2019 14:10

F1, Leclerc trionfa a Monza: le pagelle Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...