,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Ross Brawn rilancia la ricetta per gare spettacolari

L'ex direttore tecnico della Ferrari, a capo della F1, rilancia l'idea della Sprint Race dopo quanto successo a Monza

“Avete visto Monza? Solo così si possono avere gare spettacolari”. Il Direttore Generale della F1 Ross Brawn, forte dello spettacolo fornito dalla seconda parte del Gran Premio d’Italia torna su un suo vecchio pallino riguardo la Formula 1 del futuro, una novità che il braccio destro di Liberty Media avrebbe voluto introdurre già in questo Mondiale, ovvero l’inversione della griglia di partenza anche detta Sprint Race.

Brawn ci riprova: Sprint Race a griglia invertita

L’ex direttore tecnico della Ferrari ai tempi d’oro di Schumacher è convinto: “Crediamo che la gara di Monza abbia mostrato la spettacolarità che può derivare dall’inversione della griglia – le parole di Brawn riportate da Sportmediaset – visto il congelamento dell’attuale regolamento tecnico a tutto il 2021, vale la pena insistere su questa strada. La nostra missione è quella di incrementare lo spettacolo, però senza rinunciare al mantenimento del DNA della Formula Uno“.

L’idea riparte da Monza

Il Gran Premio d’Italia è stata una delle gare più spettacolari del Mondiale di Formula 1 2020. Di fatto divisa in due trance dalla bandiera nera per l’incidente della Ferrari di Leclerc alla Parabolica ha rimescolato le carte a metà gara, la penalizzazione inflitta a Hamilton per il rientro ai box con la pit lane chiusa in regime di safety car, un paio di giri prima, ha fatto il resto, eliminando la Mercedes dell’inglese dalla contesa per un successo scontato. Il podio con la vittoria di Gasly davanti a Sainz e Stroll con tre macchine diverse ha entusiasmato l’ambiente oltremodo le solite fughe per la vittoria di Hamilton solo raramente contrastate da Verstappen.

F1 Sprint Race, l’idea di Brawn

Molte serie motoristiche, auto e moto, hanno introdotto la Sprint Race per vivacizzare i week end di gare. Si tratta di un format “diverso” per le qualifiche. Che consiste nel non fare la classica sessione di prove ufficiali per definire la griglia di partenza della gara. Bensì una corsa, al sabato, appunto “sprint”, di 30 minuti ad esempio, con griglia di partenza decisa dalla classifica del Mondiale piloti (o in alternativa dall’ordine di arrivo della gara precedente). In questo modo il leader del campionato (o il vincitore della prima gara) partirebbe nelle retrovie. Ad esempio in F2 la domenica il vincitore della gara del sabato, parte 10° in griglia e i primi sono tutti invertiti rispetto al risultato della gara precedente.

SPORTEVAI | 09-09-2020 10:47

F1, Ross Brawn rilancia la ricetta per gare spettacolari Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...