Virgilio Sport

F1: storia dei GP corsi a Pasqua. L'ultimo l'ha vinto la Ferrari

Su 73 edizioni del mondiale solo 16 volte è stata corsa una gara iridata nel giorno più importante per la cristianità.

Pubblicato:

Non sono molti i Gran Premi validi per il campionato del mondo di Formula 1 che sono stati disputati il giorno di Pasqua. Su 73 edizioni iridate è capitato solo 16 volte, e ovviamente non capiterà nemmeno quest’anno, visto che il prossimo è in programma a Imola tra una settimana.

F1: i Gran Premi pasquali degli anni Ottanta

La prima volta di un Gran Premio iridato a Pasqua fu il 7 aprile 1985 in Brasile, gara d’apertura di quel mondiale sullo scomparso circuito di Jacarepaguà nei pressi di Rio de Janeiro, vinta da Alain Prost su McLaren-Porsche davanti a Michele Alboreto su Ferrari e a Elio De Angelis su Lotus-Renault.

Negli anni Ottanta si corse ancora a Jacarepaguà e ancora nella gara d’apertura il 3 aprile 1988, e vinse ancora Prost, stavolta grazie alla squalifica del suo compagno di squadra in McLaren-Honda e non ancora acerrimo rivale Ayrton Senna per aver preso il muletto a causa di un problema alla vettura “titolare” dopo il giro di ricognizione, e il 26 marzo 1989, quando Nigel Mansell vinse la sua gara d’esordio con la Ferrari.

F1: i Gran Premi pasquali degli anni Novanta e Duemila

L’11 aprile 1993 si gareggiò il Gran Premio d’Europa a Donington Park e sotto il diluvio Senna, con la sua McLaren-Ford, inflisse distacchi abissali dopo essersi portato in testa effettuando quattro sorpassi in un memorabile primo giro. Il 7 aprile 1996 si corse in Argentina, a Buenos Aires, e a vincere fu Damon Hill su Williams-Renault. Il 30 marzo 1997 si tornò a gareggiare in Brasile ma sull’attuale tracciato di Interlagos e trionfò Jacques Villeneuve, anch’egli su Williams-Renault, mentre il 12 aprile 1998 ci fu il secondo successo pasquale della Ferrari, in Argentina, grazie a Michael Schumacher.

Il 23 aprile 2000 a Silverstone, Gran Bretagna, la McLaren-Mercedes fece doppietta con David Coulthard davanti a Mika Hakkinen. Si corse a Pasqua anche per i successivi tre anni e i fratelli Schumacher fecero tripletta: Ralf si impose a Imola su Williams-BMW il 15 aprile 2001, Michael, sulla sua Ferrari, il 31 marzo 2002 a Interlagos e il 20 aprile 2003 a Imola poche ore dopo la morte della madre.

Poi è toccato tre volte al circuito malese di Sepang: l’8 aprile 2007 Fernando Alonso batté il suo compagno di squadra alla McLaren-Mercedes, un certo Lewis Hamilton, il 23 aprile 2008 fu ancora la Ferrari a primeggiare con Kimi Raikkonen, il 4 aprile 2010 toccò a Sebastian Vettel su Red Bull.

F1, Ferrari primatista di successi nei Gran Premi pasquali

Gli ultimi due Gran Premi pasquali si sono corsi il 20 aprile 2014 in Cina, sul circuito di Shanghai, dove a vincere è stato Hamilton, alla quarta gara dell’era ibrida della Formula 1, e infine il 16 aprile 2017 in Bahrain, sul circuito del Sakhir, e stavolta Vettel trionfò al volante della Ferrari, che è quindi l’ultima scuderia ad aver vinto un Gran Premio mondiale a Pasqua ed è anche quella che ha vinto più Gran Premi, sei, tra quelli corsi nel giorno più importante per la cristianità.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...