,,
Virgilio Sport SPORT

Ferrari, bordata da ex team principal: "Hai sbagliato con Vettel"

Il direttore tecnico della Ferrari dei tempi d'oro analizza il momentaccio della scuderia di Maranello in F1

Il momento della Ferrari in Formula 1 non è dei più esaltanti. Anzi l’esatto contrario. Anche in Spagna la rossa ha avuto grossissimi problemi, sia di competitività che di affidabilità che hanno costretto i due piloti di Maranello a partire nelle retrovie e Leclerc al ritiro. Il settimo posto di Vettel è stata magra e amara consolazione. Ad analizzare il momento del Cavallino Rampante è uno che la storia della Ferrari l’ha scritta, Mauro Forghieri e dall’alto della sua esperienza non è stato tenero.

L’ingegner Forghieri è stato direttore tecnico della Scuderia Ferrari dal 1962 al 1971, e dal 1973 al 1984. In un’epoca della F1 in cui non c’era la figura del team principal era lui che si occupava della gestione del reparto corse della Ferrai in Formula 1 e sotto la sua guida la scuderia di Maranello conquistò ben 7 titoli costruttori.

Forghieri: “Enzo Ferrari non avrebbe trattato Vettel così”

In un’intervista al Resto del Carlino, l’ex dt della Ferrari dei tempi d’oro, si lascia andare a qualche tirata d’orecchie nei confronti della dirigenza del cavallino soprattutto riguardo la gestione dell’affaire-Vettel: “A me non piace scomodare Enzo Ferrari, proprio perché l’ho conosciuto davvero e so che gli si attribuiscono cose che invece non avrebbe mai fatto, ma sono sicuro che il Drake avrebbe gestito ben diversamente il suo addio. Seb meritava un trattamento più rispettoso”.

Forghieri consola Binotto

Ma l’ingegnere che ha diretto anche il progetto F1 della Lamborghini negli anni ’90 però non punta il dito contro l’attuale team principal, Mattia Binotto: “No, anzi. Occupa un ruolo delicatissimo. Lo so per esperienza, fare il capo del reparto corse della Ferrari è davvero difficile, la pressione è enorme, non si perdona mai niente. Binotto deve circondarsi delle persone giuste, la vettura è sbagliata concettualmente anche in altre aree”. Su Leclerc invece, Forghieri dice: “Ha talento. Ma la Ferrari non doveva caricarlo di tante responsabilità così presto, parliamo di un giovanotto che non ha nemmeno disputato 50 Gran Premi”.

Ferrari, consigli per gli acquisti

Sui passi da fare in casa Ferrari per uscire dalla crisi, Forghieri dà un consiglio: “In F1 vince il gruppo, vince la squadra. C’è un problema di risorse umane. Escludo che a Maranello manchino i soldi. Sono convinto che la Ferrari debba irrobustire la struttura tecnica. In fretta”.

Infine arriva la speranza del vecchio cuore rosso: “Momenti così nella storia Ferrari ci sono già stati e i tifosi veri lo sanno. Sanno anche che Maranello non ha mai mollato. Ma ammetto che è ben poca consolazione”.

SPORTEVAI | 18-08-2020 08:41

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...