Virgilio Sport

GF Vip, la mamma di Bortuzzo censura Lulù: come sta Manuel

L'insulto sentito è l'ultimo ascoltato da Manuel Bortuzzo prima del suo attentato: un dolore che si rinnova e che ha imposto l'intervento di mamma Rossella

Pubblicato:

Quanti di noi sarebbero capaci di affrontare con la medesima dignità, quanto avvenuto a Manuel Bortuzzo? La sua cifra umana, il suo essere sempre e comunque consapevole e presente alle sue stesse fragilità, senza alcun timore di celare ciò che avverte, lo rendono uno dei protagonisti che più ha investito a livello emotivo in questa edizione e che dona, senza alcuna riserva, più che emozioni un patrimonio di introspezione quanto di riflessioni su aspetti che investono la comunità e la società civile. Nulla di impulsivo, nulla a cui il telespettatore del GF Vip sia stato educato nella televisione del flusso senza interruzione.

La lettera di mamma Rossella

Il dolore di Manuel, come l’apprendere attraverso una lettera con partecipazione e altrettanta serenità la sofferenza di sua madre Rossella per quanto accaduto e che sta accadendo tra lui e Lulù, è tangibile per chiunque abbia avuto modo di seguirlo tra le stanze di Cinecittà. Il suo isolamento, una scelta, è da incasellare in un mosaico sempre più complesso di sfaccettature che appartengono a lui, alla sua storia umana, ai suoi genitori e ai suoi fratelli e che non permette intromissioni se non dietro invito.

Il dolore silenzioso di Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo, offrendo a favore delle telecamere, anche i suoi momenti di solitaria e individuale conoscenza del suo dolore lo rende unico, anche se in questa società sembra sempre un tabù, una condizione da omettere, su cui non soffermarsi e che non vada elaborata e capita come una componente della realtà. I suoi presunti crolli e i relativi sprazzi di isolamento, lo rendono ancora più un modello:

“Tengo dentro il mio dolore, ci sto male, ma faccio così. Ho trovato la mia chiave nel semplice stare solo e allontanarmi un po’ dagli altri”. “Io quando vado in camera di là che dico che vado a dormire, in realtà vado a dormire sì, ma prima metto il cuscino in testa e piango. Così mi libero di tutto senza dire niente a nessuno, anzi non vorrei mai liberarmi con qualcuno, mi farebbe sentire peggio. Questo è un dolore mio. Mi piace curare questi dolori in questo modo qui”.

Dietro questa incognita, si nasconde un dolore, la sofferenza fisica e anche il timore di una condizione che potrebbe non verificarsi un domani:

“Questo è quello che dico ai miei migliori amici fuori. Anche il mio migliore amico sa come esorcizzo il mio dolore più grande. Gli dico sempre, ‘amico mio, inutile parlarne troppo, tanto la mia situazione non cambierà mai, quindi piuttosto che parlarne mangiamoci una pizza. Mi vedrai strano, però poi le cose mi porteranno a stare bene’. Però il modo di scacciare il dolore è soggettivo, ognuno ha il suo quindi non direi mai che si fa come faccio io”. Neppure uno psicologo è stato fondamentale per superare questi momenti di dolore: “Ognuno ha il suo, io non parlo e nemmeno con gli psicologi. Ho provato, ma ho trovato più giovamento nell’isolarmi in camera, piangere e poi uscire svuotato del dolore e con il sorriso”.

In questa complessità che Manuel porta e che, in minima parte, condivide con il pubblico, si incastrano alla perfezione papà Franco e mamma Rossella che seguono le dinamiche che lo investono all’interno della casa. E anche sulla vicenda, sgradevole a quasi incomprensibile Alex Belli, hanno esplicitato la propria posizione, dopo il post pubblicato su Instagram; un segnale che nonostante la loro nota riservatezza ci sia la volontà di rimarcare le difficoltà e di segnare i limiti si percepisce nella lettera di mamma Rossella. Una missiva che censura il comportamento della principessa soprattutto per una espressione che evoca, drammaticamente, l’attentato di cui rimase vittima Bortuzzo, a Ostia:

“Amore mio, ti guardiamo sempre e siamo orgogliosi del tuo percorso. Sappiamo quanto i tuoi spazi personali sono importanti per te, ma qualcuno accanto a te non li rispetta – scrive Rossella Corona -. Chi ti ama deve lasciarti libero di decidere sempre”. La madre di Bortuzzo non ha gradito che Lucrezia sia entrata nella stanza del nuotatore per prendergli delle sigarette: in quell’episodio, la ragazza si è rivolta a Manuel in maniera con una parolaccia, la stessa usata dagli attentatori nei riguardi di Manuel e della quale probabilmente Lulù non era a conoscenza.

“Chiedo scusa a mamma Rossella perché le mie parole l’hanno ferita, non era mia intenzione insultare nessuno”, ci ha tenuto a scusarsi Lulù. Un episodio, questo, da non trascurare e che va a ribadire quanto ci sia ancora di non detto e spesso di troppo leggero in questa narrazione.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...