Virgilio Sport

Gigi Buffon rischia una squalifica in serie A

L'Uefa sta valutando che sanzione comminare ai bianconeri dopo quanto successo a Madrid.

Pubblicato:

Gigi Buffon rischia una squalifica in serie A Fonte: 123RF

Dopo la sfuriata, arrivano le conseguenze. Il lungo sfogo senza precedenti di Gianluigi Buffon seguito a Real Madrid-Juventus potrebbe costare molto caro al portiere bianconero.

Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, se l’arbitro Oliver stendesse un rapporto molto duro considerate le veementi proteste prima e dopo l’assegnazione del rigore e dell’espulsione, e le frasi post partita, la commissione disciplinare potrebbe comminare al numero uno della Vecchia Signora una squalifica a tempo che coinvolge la stagione e non la singola competizione.

In questo caso, Buffon potrebbe saltare anche alcune gare del campionato di serie A in corso. Una sanzione del genere però porterebbe a ulteriori polemiche e scontri, eventualità che l’Uefa vuole ridurre al minimo.

Rischia molto anche Giorgio Chiellini: il difensore ha mimato il gesto dei soldi nei confronti degli avversari e sotto gli occhi di Oliver. “Mettere le mani addosso è un attimo. Se fosse successo non mi sarei sentito di dire niente ai miei compagni. E’ stato uno sforzo enorme non andare oltre. L’espulsione di Gigi? Una follia, una cosa che non sta né in cielo né in terra”, le parole del centrale bianconero dopo la partita.

Queste le dichiarazioni di Buffon sotto la lente d’ingrandimento dell’Uefa: “Ti ergi a protagonista per un tuo vezzo o perché non hai la personalità adatta. Un essere umano non può fischiare un’uscita di scena di una squadra dopo un episodio stradubbio: al posto del cuore hai un bidone della spazzatura”.

“Se non hai la personalità per stare da protagonista in campo stai in tribuna con tua moglie e i tuoi figli e ti godi lo spettacolo, bevi la Sprite e mangi le patatine. Non puoi rovinare tutto perché non sei a certi livelli. Siccome la pago io a 40 anni, spero avvenga allo stesso modo. Devi avere la sensibilità del momento, altrimenti te ne stai in tribuna a mangiare le patatine. E mandi qualcun altro, dicendo ‘io non ce la faccio ad arbitrare certe partite'”.

“E’ una questione di sensibilità che deve albergare in ogni uomo. Ha preso una decisione da animale. Non è questione di sapere arbitrare… deve anzitutto aver visto la partita d’andata, e magari al ritorno sei più sereno e fischi le cose eque”.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...