Virgilio Sport

Giro d’Italia 2022, arriva la prima gioia azzurra: sprint vincente di Dainese

Il padovano del Team DSM ha conquistato l’undicesima tappa con arrivo a Reggio Emilia grazie a una poderosa volata.

Pubblicato:

Dopo aver atteso pazientemente per dieci tappe, finalmente i tifosi nostrani hanno potuto gioire al Giro d’Italia grazie allo sprint di Alberto Dainese

Giro d’Italia 2022, altra tappa piatta e altra volata

A Reggio Emilia, traguardo dell’undicesima frazione partita da Sant’Arcangelo di Romagna, doveva essere sprint e sprint è stato.

A vincerlo però, nonostante i bookmaker dessero favoriti alla vigilia altri nomi, è stato finalmente un corridore italiano ovvero Alberto Dainese, abilissimo ad imporsi su Fernando Gaviria (2°) e Simone Consonni (3°) al termine di un’imperiosa volata in rimonta.

Il velocista di Abano Terme, due vittorie in carriera tra i professionisti prima di oggi, si è tolto così lo sfizio di regalare all’Italia la prima vittoria alla Corsa Rosa 2022 lasciandosi alle spalle alcuni tra gli sprinter più forti al mondo come Arnaud Demare (4°), Caleb Ewan (5°) e Mark Cavendish (6°).

Giro d’Italia 2022, verso Reggio Emilia un trasferimento poco tranquillo

La tappa nel complesso è stata percorsa ad altissima andatura a causa del vento che, per la maggior parte del tracciato, è stato favorevole alla marcia dei corridori.

Questo ha fatto sì che la fuga del mattino composta da Luca Rastelli e Filippo Tagliani venisse riassorbita con largo anticipo e che, nelle fasi successive, si scatenasse la bagarre per aprire dei ventagli.

Solo una volta andati a vuoto tutti i tentativi di spezzare il plotone in più tronconi, il gruppo si è placato consentendo così al coraggioso De Bondt di evadere in solitaria e restare in avanscoperta fino a 1200 metri dall’arrivo quando le formazioni degli sprinter, preparando la volata conclusiva, sono andate a riacciuffarlo.

Giro d’Italia 2022, la classifica e la prossima tappa

Nessun cambiamento o quasi in classifica generale dove l’unica variazione da segnalare è l’approdo in seconda posizione di Richard Carapaz, il cui ritardo dalla maglia rosa di Juan Pedro Lopez è sceso a 12 secondi grazie alla vittoria del traguardo volante con abbuoni di San Giovanni in Persiceto.

Domani dunque lo spagnolo dello Trek-Segafredo scatterà da Parma (sede di partenza della 12ª tappa) nuovamente col vessillo del primato addosso e vivrà il suo ottavo giorno consecutivo da leader della classifica generale.

Verso Genova però, dove potrebbe arrivare una fuga da lontano lasciata partire ad inizio frazione, l’iberico dovrà stare attento agli ultimi chilometri ondulati del tracciato che, coi i GPM di La Colletta e del Valico di Trensasco, potrebbero creare scompiglio e selezione tra i big.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...