,,
Virgilio Sport SPORT

Giuseppe Rizza si è risvegliato, l'ex Juve è uscito dal coma

L'ex terzino della Primavera della Juventus, della Juve Stabia, del Livorno, Giuseppe Rizza, si è ripreso a 12 giorni dall'emorragia cerebrale

Peppe Rizza si è risvegliato dal coma in cui era scivolato dopo l’emorragia cerebrale che l’ha colpito 12 giorni fa.

L’ex difensore della Primavera della Juventus, attualmente in forza alla Rinascita Netina, si sta riprendendo: il terzino sinistro classe 1987, che ha giocato con Marchisio, Criscito e Giovinco, ha dato finalmente un segnale di ripresa a seguito del grave malore che lo ha colpito. A dare la bella notizia ci ha pensato Veronica Rizza, sorella gemella di Peppe che sui social ha scritto: “GOOOOOOL”.

L’affetto degli amici del calcio per Giuseppe Rizza: da Totti a Marchisio

Un messaggio eloquente che ha segnato la famiglia di Giuseppe e i suoi colleghi e amici: da Totti a Marchisio, tutti gli ex compagni di Rizza hanno rivolto un messaggio di incoraggiamento e di sostegno a Peppe attraverso i social e direttamente cercando, nelle loro possibilità, di sostenere anche quanti sono accanto a lui in questa lotta.

La notizia più bella è arrivata grazie alle cure e alle terapie a cui è stato sottoposto all’Ospedale Cannizzaro di Catania, nel reparto di Anestesia e Rianimazione dove era stato ricoverato fin da principio.

Chi è Giuseppe Rizza e in quali squadre ha giocato

Giuseppe Rizza, per quanti non avessero memoria calcistica, ha condiviso momenti gloriosi nella Primavera della Juventus all’epoca degli esordi di Marchisio, Giovinco, Bettega, Criscito e De Ceglie. Una squadra memorabile, che ha inciso nella storia del calcio recente. Terzino capace di giocare su entrambe le corsie, abile anche nelle vesti di esterno dopo i successi con la Juve Primavera ha giocato con Livorno, Arezzo, pergocrema, Juve Stabia, fino a scivolare nella categorie inferiori e a militare, attualemnte, nella Rinascita Netina (Giuseppe è originario di Noto) che mai ha lasciato che un messaggio, un post mancasse al suo ragazzo. Un sostegno d’amore e di resilienza che ha offerto un piglio in più sia a Giuseppe, sia alla sua famiglia.

VIRGILIO SPORT | 23-06-2020 11:02

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...