Virgilio Sport

Google e il nuovo progetto IA che analizzerà i videogiochi

L'industria dei videogiochi è in continua evoluzione, con giochi sempre più complessi e sofisticati che richiedono sempre più risorse per essere sviluppati e testati. La fase di test dei giochi è un passaggio cruciale nella produzione dei giochi, poiché garantisce che il gioco funzioni correttamente e soddisfi le aspettative degli utenti. Google ha di recente pubblicato, in relazione a questo argomento, un brevetto che potrebbe sviluppare una nuova IA volta a risolvere questo problema.

28-03-2023 12:03

Francesco Basile

Francesco Basile

eSport Web Editor

Nato con i videogame, è già un superesperto di eSports. Ha fatto nascere diverse iniziative di settore e sa tutto, ma veramente tutto, di quello che ruota dentro e intorno al mondo dello sport virtuale. Per Virgilio Sport approfondisce e racconta l’eSport a 360 gradi con l’esperienza di un giovanissimo veterano.

Google e il nuovo progetto IA che analizzerà i videogiochi

L’industria dei videogiochi è in continua evoluzione, con giochi sempre più complessi e sofisticati che richiedono sempre più risorse per essere sviluppati e testati. La fase di test dei giochi è un passaggio cruciale nella produzione dei giochi, poiché garantisce che il gioco funzioni correttamente e soddisfi le aspettative degli utenti. Google ha di recente pubblicato, in relazione a questo argomento, un brevetto che potrebbe sviluppare una nuova IA volta a risolvere questo problema.

Il problema della fase test manuale

La fase di test dei giochi è ancora in gran parte manuale, il che significa che richiede molte risorse umane e può essere soggetta ad errori umani. Questo può portare a ritardi nella pubblicazione dei giochi e a problemi di qualità che possono danneggiare l’immagine dello sviluppatore.

Per ovviare a questo problema, Google ha recentemente presentato un nuovo brevetto che descrive un sistema basato sull’intelligenza artificiale per gestire la fase di test dei giochi in modo più efficiente e preciso. Il sistema, chiamato “Efficient Gameplay Training for Artificial Intelligence”, prevede la creazione di un modello per un personaggio all’interno del gioco, che viene poi allenato per svolgere una serie di azioni all’interno del gioco.

Il sistema di Google si basa su un’IA avanzata che può imparare dai dati e dagli input degli utenti, per ottimizzare le azioni dei personaggi all’interno del gioco. Questo significa che il sistema può essere utilizzato per testare il gioco in modo più accurato e efficiente rispetto ai metodi tradizionali.

Il ruolo dell’intelligenza artificiale

Il sistema di Google è anche in grado di creare criteri predefiniti per garantire che i giochi siano testati correttamente e può essere aggiornato in base ai dati osservativi aggiuntivi. Tuttavia, questo non significa che gli esseri umani saranno completamente esclusi dalla fase di test dei giochi. Infatti, gli utenti umani continueranno a svolgere un ruolo importante nei test dei giochi, in particolare quando si tratta di eseguire azioni non prevedibili.

Secondo Google, la complessità dei giochi moderni sta creando problemi all’interno degli studi di sviluppo, e senza trovare nuovi sistemi per la verifica dei contenuti dei giochi vi saranno sempre ritardi e pubblicazioni di giochi in pessime condizioni qualitative. Il nuovo sistema di Google rappresenta un importante passo avanti nell’automatizzazione della fase di test dei giochi, che potrebbe portare a una maggiore efficienza e qualità nei giochi pubblicati.

Un primo passo verso la definitiva automatizzazione?

La risposta è impossibile prevederla. Attualmente l’industria dei videogiochi è ancora in gran parte dipendente dalla creatività e dalle idee degli sviluppatori e ci vorrà ancora molto tempo prima che l’IA possa sostituirli completamente. In ogni caso, questo nuovo sistema può rappresentare un importante aiuto per gli sviluppatori di videogiochi che cercano di pubblicare giochi di alta qualità in modo più rapido ed efficiente.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...