,,
Virgilio Sport

Il confronto di Ross Brawn tra kaiser Schumacher e Verstappen

“Mi sarebbe piaciuto vedere sfida Schumacher-Max”

27-09-2022 15:28

Il confronto di Ross Brawn tra kaiser Schumacher e Verstappen Fonte: Getty images

Come sarebbe andata a finire una sfida tra l’ex Michale Schumacher e l’attuale alfiere della Red Bull, Max Verstappen? Nessuno può dirlo, si può solo immaginare traendo spunto dal passato e dal presente.

Senza alcun dubbio, l’ex Direttore Tecnico della Ferrari, ha legato la sua vita sportiva ai tanti successi del pilota tedesco. In tutti e sette i campionati vinti da Schumacher tra Benetton e Ferrari, Brawn ha avuto un ruolo cruciale in questi trionfi, come? Il manager ha avuto la bravura e la sapienza di studiare a tavolino strategie perfette, contando su una classe e una capacità di vivere il proprio lavoro di Michael Schumacher senza eguali nel circus della F1.

Paragoni se ne possono fare, del resto lo sport è pieno di ricordi e possibili comparazioni, soprattutto quando si parla di star. In questi ultimi mesi, è impossibile negare la bravura di Max Verstappen, in una formula Uno sempre più moderna. Il suo stile di guida, sotto certi punti di vista, potrebbe somigliare a quello del grande campione della Ferrari: velocissimi, irruenti e con una gran voglia di vincere sempre.

Ad immaginare la sfida ci ha pensato appunto Ross Brawn che non ha scelto un vincitore nel testa a testa immaginario, ma ha confermato le molteplici similitudini tra i due: “Quello che ha fatto Verstappen a Spa, dominando il Gp in lungo e in largo mi ha fatto tornare in mente Michael Schumacher al suo meglio. Quando hai un’auto perfetta e piloti come Michael o Max nell’abitacolo, guidano come se fossero su un altro pianeta. È qui che sta il bello di questo sport, una specie di magia. Non va dimenticato che c’è sempre un altro pilota con la stessa macchina che non riesce a fare la differenza. Certo, tutti noi vogliamo le battaglie con tanti piloti. Ma allo stesso tempo è bello vedere i fenomeni che si distinguono da tutti gli altri“.

“In questo momento preciso della stagione, l’alfiere della Red Bull è il punto di riferimento di tutta la F1, senza dubbio – ha proseguito Brawn, elogiando l’olandese – esattamente come lo era Michael“. Secondo l’ex boss di Honda, BrawnGP e Mercedes, Verstappen deve però ancora dimostrare pienamente una qualità che era propria di Schumacher: “Il futuro ci farà vedere se Max riuscirà a ottenere il massimo anche quando non avrà a disposizone una grande vettura come adesso. Quello era uno dei tanti punti di forza di Michael. Come sarebbe il confronto tra loro? Non posso dirlo. Tutto quello che so è che sarebbe fantastico da guardare. Sono convinto che anche a Michael sarebbero piaciute queste nuove auto“.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...