Virgilio Sport

Inchiesta Juve, De Siervo a gamba tesa sul -15: è bufera sulle parole dell'ad Lega A

In un'intervista a Repubblica l'amministratore delegato della Lega Serie A, Luigi De Siervo si sbilancia sul caso Juventus e la plusvalenza costata 15 punti. Il web non la prende bene, scoppia il caso

16-02-2023 10:02

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Si gioca tutti i giorni, tra serie A e coppe ma l’argomento principe delle polemiche è sempre lo stesso: l’inchiesta sulla Juventus e la penalizzazione di -15 punti che ha affossato, per ora, la classifica e il campionato della Vecchia Signora. Stanno facendo discutere parecchio le parole rilasciate in un’intervista a Repubblica da parte di Luigi De Siervo, ad della Lega Serie A. che sull’argomento ha preso una posizione netta proiettandosi, con un augurio, verso il ricorso della società bianconera al Collegio di Garanzia del Coni.

Juve, De Siervo: “Campionato falsato, via il -15!”

L’amministratore delegato della Lega Serie A, Luigi de Siervo nel corso di una lunga intervista a Repubblica in cui tra le altre cose ha lanciato l’allarme sui diritti tv e sul futuro del calcio italiano, soprattutto economico, a precisa domanda sulla penalizzazione di 15 punti inflitta alla Juventus, si è lasciato andare ad un suo personale pensiero:

“Il mio disappunto è per il fatto che si sia voluti intervenire in costanza di campionato: questo può essere un elemento di alterazione. Per il resto, parliamo finora di ipotesi di reato e procedimenti aperti: l’auspicio è che questa sanzione per le plusvalenze possa esser riconsiderata perché asimmetrica sia a livello europeo, sia italiano”.

Penalizzazione Juventus, il calcio si è schierato

Oltre alle parole altrettanto recenti di Gianluigi Buffon e di tanti ex della Juventus che hanno detto la loro con giudizi ovviamente di parte, tranne forse il solo Legrottaglie, dopo un iniziale imbarazzo per l’inchiesta Prisma che ha coinvolto, travolto e stravolto la Juve a livello societario, sono in molti i personaggi istituzionali che si sono sbilanciati, soprattutto sulla penalizzazione che ha inequivocabilmente alterato gli equilibri e la classifica di questo campionato di serie A. Dal presidente FIGC, Gravina, al ministro per Sport, Abodi, passando proprio per la Lega Serie A, dal presidente Casini e ora all’amministratore delegato De Siervo.

“De Siervo pro-Juve”, è bufera sul web per l’ad della Lega

Immancabili sono arrivate le ripercussioni sui social per le parole rilasciate dall’amministratore delegato della Lega Serie A, Luigi de Siervo a Repubblica. Sono soprattutto i tanti antijuventini o semplicemente tifosi di altre squadre a condannare la presa di posizione, giudicate “di parte di chi invece dovrebbe essere super partes” scrive qualcuno.

C’è chi rincara la dose: “Dopo le agghiaccianti dichiarazioni rilasciate a Repubblica De Siervo dovrebbe dimettersi o perlomeno sospendersi. E i primi a chiederlo dovrebbero essere le altre 19 società di A”. Come sempre sarcastico e provocatorio Paolo Ziliani: “Ora ci siamo tutti! Dopo #Abodi ministro, #Gravina pres. FIGC, #Casini pres. Lega Serie A è arrivato anche l’ad #DeSiervo (nomen omen?) a dire ai giudici che hanno inflitto alla #Juventus il -15 per aver alterato il campionato che il -15 altera il campionato. Tirate lo sciacquone”.

Gongolano invece i tifosi della Juventus che respirano sicuramente un’aria migliore rispetto a quella di qualche settimana fa. “Anche l’AD della Serie A De Siervo ha ammesso che ad oggi non ci sono elementi per aver punito con la penalizzazione la #Juventus e che aver applicato la sanzione a campionato in corso è elemento di alterazione” è pensiero diffuso tra gli account di tifosi bianconeri.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...