,,
Virgilio Sport

Inter-Juve vista alla moviola: rigori, ammonizioni ed errori di Doveri

L'ex arbitro Luca Marelli promuove l'operato del fischietto romano ma sottolinea qualche errore commesso a San Siro

13-01-2022 08:54

Come ha arbitrato Doveri? Non aveva un compito facile l’arbitro romano designato per la Supercoppa Inter-Juventus e così è stato. Tanti gli episodi discussi che analizza alla moviola Luca Marelli. L’ex arbitro comasco, opinionista di Dazn, sul suo canale youtube premette: “Sono convinto che leggeremo un po’ di tutto, da prestazione eccezionale a disastrosa, per me è stata di altissimo livello ma non perfetta. Ricordiamo però che era Inter-Juve, una Supercoppa“.

Per Marelli non c’è rigore su Barella

Marelli continua: “Vediamo gli episodi. All’11’ contatto tra Barella e Chiellini, per me non sono mai rigore questi contatti. E’ anche Barella che lo cerca, si sposta e si allarga per cercare Chiellini. L’arbitro Doveri ha visto, ha valutato l’intensità ed ha giudicato bene. Il Var non può intervenire, giusto lasciar correre.

Al 21′ contrasto tra de Vrij e Bernardeschi, anche qui non c’è nulla casomai poteva esserci la simulazione di Bernardeschi (peraltro giustamente ammonito dopo per proteste plateali). Al 33′ il rigore per fallo di De Sciglio su Dzeko: il bosniaco prende posizione, anticipa De Sciglio, non si avvicina al difensore e questa è la differenza col primo episodio, e c’è il contatto. Il rigore c’è”.

Doveri doveva ammonire di più secondo Marelli

Ultimo episodio del primo tempo la caduta in area da Bastoni dopo un leggero contatto con Kulusevski: Doveri aveva la prospettiva migliore ma questa è simulazione. Bastoni doveva essere ammonito, ha ammonito troppo poco Doveri in questa gara, c’erano diversi cartellini gialli.

Al 51′ Morata cade dopo intervento di Skriniar, completamente casuale. Non ci sono falli. Al 92′ contatto tra McKennie e Bastoni ma non c’è rigore”.

Inzaghi andava ammonito per il suo comportamento

Infine gli ultimi episodi: “Al 95′ una presa di lotta libera tra Chiellini e Skriniar, Doveri lascia correre perché era fallo reciproco. Altro elemento che non mi è piaciuto di Doveri, anche se è più colpa del IV uomo: la panchina dell’Inter non può comportarsi così. All’11’ ci sono volute tre persone per trattenere Inzaghi. Fabbri doveva chiamare l’arbitro e imporgli l’ammonizione, se l’ha fatto me ne scuso ed è solo colpa di Doveri. Il limite non può essere superato”

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...