Virgilio Sport

Inter: Zamorano sa chi è il 9 giusto, e che nostalgia per l’1+8

L’ex bomber cileno tra aneddoti e consigli alla sua ex squadra

Pubblicato:

Inter: Zamorano sa chi è il 9 giusto, e che nostalgia per l’1+8 Fonte: Ansa

Oggi produce un vino con un nome che è tutto un programma “El Capitàn”, prodotto in Salento. Ha 52 anni ma ancora quella “garra charrua” che farebbe impazzire Daniele Adani. Ivan Zamorano resta ancora un “immortale” nel pantheon dei tifosi dell’Inter. L’ex bomber cileno si è raccontanto al sito di Gianluca Di Marzio tra aneddoti e consigli per quell’Inter che continua ad avere sempre nel cuore (“Che sia a Milano, a San Siro oppure all’estero, quando vedo giocare l’Inter provo un sentimento fortissimo, è qualcosa di speciale per me. Ho sempre dato tutto me stesso per i colori nerazzurri, lottando per vincere e divertirmi sul campo”).

IL NUMERO MAGICO – Zamorano non vede molti eredi in giro, almeno nel piglio che aveva lui quando giocava, dice di rivedersi caratterialmente solo nei cileni come Medel o Vidal perché per lui il pallone è sempre stato vita o morte. Poi ricorda come nacque quel numero di maglia che divenne il suo marchio di fabbrica, l’1+8. Tutta colpa di…Ronaldo, che inizialmente aveva il 10: “Dopo i Mondiali del 1998, Ronnie stava vivendo un periodo particolare: capimmo tutti che era il momento di far sentire a Ronaldo la nostra fiducia… Ci voleva qualcosa che lo stimolasse, io sapevo che gli sarebbe piaciuto vestire la mia numero 9. Decisi di lasciargliela e Sandro Mazzola mi fece: “Dai Ivan, puoi sempre optare per una somma. Il 18, il 27, vedi un po’ tu”. La somma… Quella parola mi rimase impressa. “Posso farla per davvero”, pensai. Andai a chiedere a Moratti se fosse possibile mettere un “più” tra i due numeri. Una volta ottenuto il permesso, affidai questo compito a Paolo e Claudio, i magazzinieri. Dopo qualche giornata di campionato con il nastro adesivo incollato sulla schiena, la mia maglietta diventò la più richiesta neinegozi. A quel punto, la Nike cominciò a produrle con il + già stampato”.

IL 9 GIUSTO – Per Zamorano il bomber giusto l’Inter ce l’ha già e si chiama Lautaro Martinez, che può diventare un vero crack anche grazie a Conte che sa come valorizzare i giovani:“Se sta bene mentalmente e fisicamente, può diventare il grande attaccante che all’Inter serve in questo momento. I numeri 9 hanno bisogno di continuità e a Lautaro nell’ultimo anno è mancata. Martinez beneficerà dell’arrivo di Conte”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...