Virgilio Sport

Inter-Lecce, Inzaghi su di giri: "Vittoria fondamentale, non scontata". Ed esalta Bisseck

Il tecnico dei nerazzurri entusiasta per la prestazione e i tre punti contro un avversario ritenuto non semplice. Poi usa parola di apprezzamento nei confronti degli attaccanti, oggi a secco, e del difensore tedesco.

23-12-2023 20:48

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Nella 17a giornata di Serie A l’Inter batte 2-0 il Lecce e si riporta a 4 lunghezze di vantaggio sulla Juventus. Un gol per tempo, con le firme di Bisseck e Barella, servono ai nerazzurri per sbarazzarsi di una formazione combattiva ma sterile come quella pugliese. Un successo che serve anche a dimenticare l’eliminazione dalla Coppa Italia giunta in settimana per mano del Bologna. Per il resto altro passo verso lo scudetto della capolista, con Simone Inzaghi che predica calma.

La gioia di Inzaghi dopo Bologna

Simone Inzaghi è particolarmente soddisfatto della sua squadra: “Sono stati bravi i ragazzi, venivamo dai 120 minuti di mercoledì contro un avversario difficile. Abbiamo coperto bene il campo, fatto un ottimo primo tempo creando tanto. Poi il Lecce è salito e dopo il 2-0 abbiamo gestito bene la partita. Tre punti fondamentali, non scontati. Sono molto soddisfatto. Arnautovic e Thuram? Hanno lavorato bene, devono continuare così. Sanchez lo abbiamo recuperato soltanto ieri. Ma tutta la squadra ha fatto bene, penso ad Augusto e Darmian…

Il Lecce e il valore di Bisseck

Il Lecce non è stato un avversario semplice: “Sapevamo che il Lecce è una squadra aggressiva sul portatore di palla. Gli attaccanti sono stati bravi, creando spazio per le mezzali. Per me è come se avessero segnato le due punte per il lavoro fatto per la squadra. Bisseck è stato preso il 13 luglio, io non lo conoscevo. Ha lavorato in silenzio, molto bene e si sta meritando quello che sta ottenendo. Stasera poteva giocare anche Pavard ma era giusto confermarlo“.

La zona Inter e Arnautovic

C’è una zona Inter nei gol a fine tempo? “Oggi avremmo potuto sbloccarla anche prima” chiosa un Simone Inzaghi davvero contento per la prestazione della squadra e che coccola anche Arnautovic: “Deve stare sereno. Il gruppo gli vuole bene e lui lavora per la squadra. Deve soltanto continuare a lavorare così“.

La carica di Arnautovic e la voglia di scudetto

I giocatori, si sa, sono più propensi a lasciarsi andare agli obiettivi stagionali. Pur non avendo segnato, anche Marko Arnautovic è contento per i 3 punti e per il momento dell’Inter: “Il gruppo è straordinario. Siamo una bellissima squadra, vogliamo vincere lo scudetto e lotteremo per questo“. Sull’emozioni di San Siro l’austriaco è parso sinceramente colpito: “Ho provato tante emozioni. Quando mi ha chiamato l’Inter, mi sono sentito felice come un bambino: inizialmente è stato difficile perché sono stato fuori per tanto tempo, ma tutti quelli che lavorano in questo club mi aiutano tantissimo e io voglio ricambiare“.

La classifica aggiornata della serie A

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...