Virgilio Sport

Juve-Napoli, si riapre uno spiraglio: i campani tornano a sperare

Angelo Maietta, membro del Collegio di garanzia del Coni, conferma: "Possibile ripetizione della partita come forma risarcitoria".

13-11-2020 10:24

Juventus-Napoli non si è giocata, ma paradossalmente non è ancora finita. Le sentenze del Giudice sportivo prima e della Corte d’Appello Federale poi, che hanno confermato il 3-0 a tavolino per i bianconeri e il punto di penalizzazione in classifica per i partenopei, non è andata giù al club presieduto da Aurelio De Laurentiis, che ha già annunciato un nuovo ricorso per dimostrare di essere nella ragione, con la speranza di ribaltare la sentenza.

E da Angelo Maietta, membro del Collegio di garanzia del Coni che si pronuncerà sulla decisione della Corte Figc, arrivano parole che riaccendono un minimo spiraglio per il club campano. Ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss’, Maietta ha dichiarato: “Gli atti dell’ordinamento sportivo sono atti amministrativi e quindi sono impugnabili. Il Tar potrebbe avere una tutela risarcitoria nei confronti del ricorrente. Quindi potrebbe esserci la ripetizione come forma risarcitoria“.

“Una volta presentato il ricorso e passati 15 giorni, il Collegio si pronuncerà entro 5 giorni per valutare se la Corte d’Appello ha operato in termini di legge – ha aggiunto Maietta -. Gli organi di Giustizia sportiva hanno il potere di mitigare le sanzioni, sul punto di penalizzazione o sul 3-0 a tavolino, ma questo dipende dagli elementi prodotti”.

Maietta, però, non vuole sbilanciarsi troppo su cosa potrà essere deciso dall’organo collegiale del Comitato olimpico sulla partita fantasma dello scorso 4 ottobre: “Non posso esprimere valutazioni perché non sono ancora state prodotte le carte del ricorso. Il dolo descritto nelle motivazioni della sentenza della Corte d’Appello Figc potrebbe anche meritare un ulteriore approfondimento da parte della Procura”.

Insomma, la situazione è ancora lontana dal potersi definire davvero chiusa. Il Napoli spera ancora quindi non solo di recuperare il punto, ma di giocarsene altri tre, sul campo, con i bianconeri. Bisognerà però attendere ancora per capire se la decisione del Collegio di garanzia del Coni andrà davvero a ribaltare quelle prese in ambito Figc.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...