Virgilio Sport

Juve, non tutti come De Ligt: spunta l’ex pro-Allegri, bufera sul web

Le dichiarazioni a Tuttosport di Pjanic un vero spot per l’allenatore bianconero: ma le sue parole riaprono anche vecchie ferite sui social network

Pubblicato:

La Juventus è nella bufera e al centro della tempesta c’è sempre lui, Massimiliano Allegri. Che dopo le critiche lanciate dalla stragrande maggioranza dei tifosi bianconeri e di alcuni addetti ai lavori per la sconfitta di Monza ieri ha dovuto incassare anche le parole al veleno di due recenti ex della Vecchia Signora, Matthijs De Ligt e Denis Zakaria.

Juve, Pjanic è l’ex anti-De Ligt

Il primo s’è lamentato della scarsa mentalità vincente della Juve in Champions League – principale fattore di differenza con il Bayern Monaco, attuale squadra dell’olandese – mentre il secondo ha criticato il gioco troppo difensivista dei bianconeri.

Non tutti gli ex, però, sono come De Ligt e Zakaria. Intervistato da Tuttosport, Miralem Pjanic s’è prodotto in un vero e proprio spot pro-Allegri, invitando l’ambiente ad avere fiducia e ricordando come la Juve, in passato, ha superato momenti critici riuscendo poi a spuntarla in campionato.

Juve, Pjanic e l’episodio del 2018

Pjanic, in particolare, ha citato la sconfitta interna subita contro il Napoli nel campionato 2017/18, a cui seguì il successo per 3-2 in casa dell’Inter, determinante ai fini dello scudetto. “Il giorno dopo la sconfitta contro il Napoli lo ricordo come fosse ieri – ha raccontato Pjanic -. Mi presentai al campo per l’allenamento e non vi nascondo che io e altri compagni iniziammo ad avere dei dubbi in testa. Del tipo: lo scudetto non lo vinciamo più. Anche perché la partita successiva era a San Siro, contro l’Inter. Allegri riunì la squadra e ci parlò con una calma e una serenità incredibili. […] A San Siro sapete come è andata: andammo prima in vantaggio, poi sotto. E alla fine vincemmo 3-2. Allegri guarda sempre avanti, non indietro. In questi momenti cerca le parole giuste e le soluzioni migliori per svoltare. Farà così anche stavolta”.

Juve, bufera sul web per le parole di Pjanic

Le parole di Pjanic, però, non sono state ben accolte sui social network dai tifosi della Juventus, che ormai non credono più nelle capacità di recupero di Allegri. “Ad Allegri basta una scintilla? Dalle scintille partono gli incendi… e quello spogliatoio è una polveriera”, il commento su Twitter di Michelangelo. “C’era stata la scintilla, l’hanno spenta in sei secondi”, aggiunge SteMas. “Pjanic è un pupillo di Allegri, non prenderei sul serio la sua opinione a riguardo. È come gli account fake che sui social trollano la gente”, spiega Hanin.

“Caro Miralem, la situazione adesso è diversa – scrive invece Daniel, rivolgendosi direttamente al bosniaco – Allegri non è più capace di invertire la situazione come prima. Le sue tattiche sono datate e molto facili da leggere per gli avversari. Inoltre, non ha fatto alcun progresso nel migliorare i giocatori”.

La gara del 2018 citata da Pjanic fu anche macchiata dalla mancata espulsione dello stesso centrocampista bosniaco per somma di ammonizioni, episodio che i tifosi del Napoli e quelli dell’Inter non hanno ancora dimenticato.

“Quindi fu bravo Max e non Orsato, il vero fuoriclasse che salvò la Juventus nel 2018”, il commento di Innoware. “Eccola la scintilla”, aggiunge l’interista Ierardi, pubblicando una foto del celebre fallo di Pjanic nella gara di San Siro. “Caro Pjanic a salvare te e la Juventus nel 2018 non fu Allegri, sappiamo tutti chi è stato…”, la chiosa di Mark22.

Juve, non tutti come De Ligt: spunta l’ex pro-Allegri, bufera sul web Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...