,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, decisione presa per la porta: la società si muove

Max Allegri deciso a concedere un turno di riposo a Szczesny contro la Sampdoria: la dirigenza torna a pensare a Gianluigi Donnarumma, che non sta trovando spazio nel Psg.

24-09-2021 08:05

Una parata decisiva contro il Milan e una contro lo Spezia, entrambe nei finali di partita e fondamentali per salvare i risultati che hanno fatto ripartire la Juventus in campionato, pur al termine di partite molto sofferte.
Wojciech Szczesny è ripartito così dopo gli incredibili errori contro Udinese e Napoli con i quali il portiere polacco aveva aperto la propria stagione e affossato la Juventus nelle prime giornata.

Max Allegri del resto lo ha sempre difeso, senza mai averne messo in discussione la titolarità. Eppure, come riportato da ‘Il Corriere dello Sport,’ nella prossima partita di campionato contro la Sampdoria l’ex romanista si accomoderà in panchina, lasciando spazio al vice Mattia Perin.
 

Turnover preordinato dall’allenatore? Probabilmente sì, Szczesny tornerà tra i pali contro il Chelsea in Champions League e poi contro il Torino, ma Perin sarà molto concentrato per giocarsi al meglio la propria opportunità.

Anche perché il futuro di Szczesny sembra scritto, ovvero lontano da Torino nella prossima stagione. Così come chiare sono le idee della Juventus sul suo erede: il “solito” Gianluigi Donnarumma.

L’ex milanista ha infatti disputato appena due partite sulle otto ufficiali del primo mese di stagione, tra Supercoppa nazionale, Ligue 1 e Champions League, con la maglia del Paris Saint-Germain.

Arrivato con il titolo di miglior giocatore di Euro 2020, ma acquistato dal club parigino a parametro zero prima della rassegna vinta dall’Italia di Mancini, l’ex portiere del Milan sta conoscendo difficoltà prevedibili solo in parte nel tentativo di affermarsi come punto di forza del club più ricco del mondo.

Perché che la concorrenza di Keylor Navas, reduce da due annate ad alto rendimento al Psg, sarebbe stata difficile da superare era da mettere in preventivo, molto meno che le gerarchie del tecnico Mauricio Pochettino fossero così chiare e apparentemente non scalfibili.

Donnarumma ha infatti assistito dalla panchina a tutte le gare giocate finora da Neymar e compagni ad eccezione per quelle di campionato contro il Clermont, vinta per 4-0 dal Psg senza che Gigio riuscisse a mettersi particolarmente in evidenza, e dell’1-1 contro il Lione, nella quale è stato trafitto dall’ex compagno di squadra Lucas Paquetà.

Uno scenario che il giocatore e soprattutto l’agente Mino Raiola potrebbero non riuscire a sopportare a lungo. Così se oggi l’eventuale piano di uscita dal Psg appare improbabile, c’è una big che guarda agli sviluppi del caso con molta attenzione.

E questa è proprio la Juventus, ovvero la squadra più interessata a Donnarumma prima che si concretizzasse il trasferimento in Francia.

Nonostante il costo del cartellino azzerato per lo svincolo del giocatore dal Milan, il passaggio di Super Gigio ai bianconeri non si è concretizzato a causa dell’elevato ingaggio del portiere, ma a Torino ci sarebbe la disponibilità/volontà a riprendere in esame la situazione.

La posizione di Szczesny non è in discussione per questa stagione, ma l’addio del polacco nel prossimo calciomercato estivo è quasi sicuro nonostante il contratto in scadenza nel 2024 con ingaggio da 7 milioni netti.

Certo, per convincere Donnarumma, oltre al posto da titolare, in casa Juventus ci sarà bisogno anche di un posto in Champions League, non scontato visto il difficile avvio di campionato dei bianconeri. Già, la Champions, la competizione tanto sognata da Donnarumma, che dopo aver conquistato la qualificazione con il Milan non vi ha ancora debuttato col Psg…

 

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...