,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, il grande escluso si pente

Emre Can fa marcia indietro dopo l'attacco a club e allenatore seguito all'esclusione dalla lista Champions: "Il bene della squadra è la mia priorità".

L’esclusione eccellente, anzi le esclusioni, in casa Juventus dalla lista di giocatori da utilizzare nelle sei partite della fase a gironi di Champions League erano nell’aria da tempo e sono diventate certezze dopo che il ds Paratici non è riuscito a sfoltire il ricchissimo organico dei bianconeri.

Alla fine non è stato ceduto nessuno degli esuberi o presunti tali, neppure Daniele Rugani, rimasto in rosa dopo l’infortunio di Giorgio Chiellini. Proprio il Capitano è stato il primo dei tre esclusi dalla lista, ovviamente forzato. Gli altri due giocatori costretti a restare a guardare nella prima fase della Champions saranno Emre Can e Mario Mandzukic. Prevista la bocciatura del croato, mentre il centrocampista tedesco ha avuto la peggio rispetto a Aaron Ramsey e Rodrigo Bentancur.

L’ex Liverpool ha preso malissimo l’esclusione, al punto di sbottare duramente dal ritiro della Germania: "Sono scioccato e arrabbiato La scorsa settimana il club mi aveva detto tutt'altro, poi ieri l'allenatore mi ha chiamato e in meno di un minuto mi ha detto che non sono in squadra. L'allenatore non è stato sincero con me. Se l'avessi saputo prima, non avrei più giocato nella Juventus. Ora trarrò le mie conclusioni e parlerò con la società e il mio agente".

Parole che non saranno ovviamente piaciute ad allenatore, società e anche compagni, ma poco dopo lo stesso Emre Can è voluto tornare sui propri passi, smorzando in parte le polemiche attraverso un lungo tweet pubblicato sul proprio profilo ufficiale: “Sarò sempre grato alla Juventus e al modo in cui mi hanno supportato e sostenuto da quando faccio parte del club, in particolare durante il periodo della mia malattia” ha detto Can riferendosi all’operazione alla tiroide subita lo scorso ottobre. 

“Per rispetto nei confronti della Juventus e dei miei compagni di squadra, il cui successo è sempre stata la mia prima priorità, non dirò altro e continuerò a combattere in campo" ha aggiunto il centrocampista.

Il caso sembra quindi rientrato e a Emre Can non resta che provare a convincere Sarri sfruttando le possibilità che gli saranno offerte in campionato.
 

SPORTAL.IT | 04-09-2019 18:48

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...