Virgilio Sport

Juventus: la nuova maglia fa discutere, web scatenato

Annunciato il cambio radicale delle maglie della Juventus: addio alle tradizionali strisce bianconere

Pubblicato:

Addio alle strisce bianconere. Per molti un sacrilegio, per altri (pochi a dire il vero per adesso) una piacevole novità per rompere con la monotonia del passato e del presente. Cambia la maglia della Juventus dalla prossima stagione. E se le indiscrezioni che circolano in rete sono esatte, il cambiamento sarà radicale, epocale.
Qui l’ipotesi della maglia della Juve 2019-20

MAGLIA JUVE, COME SARÀ – Il sito specializzato Footy Headlines ha pubblicato l’anteprima delle maglia della Juve per la prossima stagione 2019/2020: metà bianca e metà nera. Le strisce bianconere che siamo abituati da sempre, o quasi, a vedere indossate da Boniperti a Cristiano Ronaldo passando per Del Piero e Platini, non ci sono se non abbozzate sulle spalle. In aggiunta una linea rosa sottile che divide i due “quadranti” dall’alto verso il basso, che richiama il colore dei primi anni di storia juventina (la primissima maglia era infatti rosa). Il retro ancora non si ha ben chiaro come potrebbe essere ma ci sarebbero due soluzioni: o monocolore o bipartito coma sul petto.

SVOLTA EPOCALE – Una vera e propria rottura rispetto alla storia bianconera. Anche negli ultimi anni, da quando le maglie per ragioni di merchandising cambiano di anno in anno, le strisce ci sono sempre state al di là degli sponsor tecnici: Kappa, Lotto, Nike e quello attuale Adidas. Anche se la loro larghezza cambiava di stagione in stagione, un po’ più larghe o un po’ più strette. Esplosione di colori invece per la seconda e terza maglia che dovrebbero essere rossa e azzurra.

IL WEB NON GRADISCE – Ovviamente, come già stato per il cambio del logo di un paio di anni fa, i tifosi si sono subito divisi in conservatori e innovatori. Al momento sono più le critiche che stanno piovendo su forum, social e quant’altro. In molti, ancor prima degli sfottò delle squadre avversarie, hanno paragonato la nuova maglia a quella dell’Udinese di Zico degli anni ’80 oppure, ancor peggio, ai colori dei vessilli dei comuni, che vediamo abitualmente indossare, ad esempio dai fantini del Rione della Lupa, durante il Palio di Siena. Altri trovano l’innovazione comunque carina, un unicum da collezione, volente o dolente. Su questo tasto molto probabilmente l’Adidas ha voluto spingere. Del resto, nel recente passato, anche lo stesso Barcellona si è piegato alle varie ragioni del calcio moderno, dapprima ammettendo sulla maglia lo sponsor principale e poi adottando anche loro una maglia senza strisce ma con la suddivisione azulgrana proprio come quella che avrà la Juve.

Non resta che attendere la versione definitiva. Del resto, come molti hanno scritto, in un’epoca in cui si perdono tutte le tradizioni, l’importante è che la Juventus continui a vincere, anzi… è l’unica cosa che conta.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...