,,
Virgilio Sport SPORT

Juventus, Pjanic arrabbiato con Sarri: esplode il caso

Il centrocampista bosniaco preoccupato dopo l'infortunio.

Un retroscena sorprendente scuote la Juventus di Maurizio Sarri. Miralem Pjanic, entrato al 20′ della ripresa della sfida contro il Brescia, è uscito dopo appena 8 minuti per un problema all’adduttore destro, venendo a sua volta sostituito da Matuidi. Al momento dell’uscita dal campo, il centrocampista bosniaco ha scosso ripetutamente la testa, molto arrabbiato.

Tuttosport ha rivelato il motivo della stizza di Pjanic: a parte l’amarezza per l’infortunio, che sarà valutato nelle prossime ore, il giocatore era particolarmente contrariato perché aveva concordato con Sarri che non sarebbe sceso in campo.

L’ex Roma, secondo le indiscrezioni riportate dal quotidiano torinese, si sentiva affaticato dopo la partita di Coppa Italia contro il Milan, e aveva chiesto e ottenuto di non giocare. Il tecnico toscano ha invece deciso di inserirlo ugualmente nella ripresa.

Ora in casa Juve incrociano le dita, in vista delle prossime due sfide chiave della stagione bianconera: l’andata degli ottavi di finale di Champions a Lione e il big match del primo marzo all’Allianz Stadium contro l’Inter.

Le sensazioni prima degli esami non sono buone: il bosniaco si era fermato a novembre per lo stesso guaio muscolare. Queste le parole di Sarri sulla questione: “Pjanic si ferma? Non lo sappiamo ancora, un acciacco a un adduttore che a volte può dare falsi segnali ma dobbiamo valutare”.

SPORTAL.IT | 17-02-2020 11:43

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...