,,
Virgilio Sport SPORT

L'accusa di Sarri: Alla Juve la persona più falsa mai vista

Fanno rumore le parole dell'amico dell'ex tecnico della Juve

Domenica sarà il convitato di pietra per quella supersfida che è sempre stata la sua negli ultimi 4 anni. Maurizio Sarri vedrà dalla sua tv di casa Juventus-Napoli e non potrà non ripensare alle gioie e ai dolori vissuti sulle due panchine. Dal gol di Koulibaly quando allenava gli azzurri alla finale di coppa Italia persa che segnò l’inizio della sua parabola discendente in bianconero. Difficile dire per chi (e se) tiferà ma di sicuro non sarà una gara come le altre per il tecnico di Figline.

L’amico di Sarri lancia la frecciata

A rendere più calda l’atmosfera ci ha pensato Aurelio Virgili, amico storico di Maurizio Sarri, che a Radio Punto Nuovo ha raccontato tanti retroscena. Il primo: “Maurizio si sta liberando dalla Juventus per tornare a fare quello che sa fare meglio: allenare. Sarri ha un carattere bellissimo: mi ha espresso un giudizio su un giocatore della Juventus, me lo ha definito falsissimo, il più falso che ha mai conosciuto nella sua vita. Su Ronaldo, mi raccontava: un’azienda, va per conto suo, pochi rapporti anche con i compagni“.

Virgili sostiene che Sarri lasciò Napoli per colpa di Adl

Poi la presunta verità sull’addio al Napoli: “Sarri non è ruffiano e se ne è andato, ma sarebbe rimasto a Napoli per ancora tanti anni per vincere. E’ arrivato Ancelotti per ripicca: ma non era meglio pagare Sarri e provare a vincere? Maurizio non è mai voluto andar via da Napoli, ma c’era un momento nel quale non parlava più con Aurelio De Laurentiis. Ha sempre pensato solo al Napoli. Di ADL parla solo bene: lo ringrazia per averlo preso come scommessa”

Sarri inizialmente aveva rifiutato la Juve

Un altro retroscena è legato ai primi approcci con la Juve: “A febbraio 2019 Paratici e Nedved andarono a Londra e gli dissero: “Tu sarai il nuovo allenatore della Juventus”. Maurizio inizialmente disse di no! Poi accettò perché era da folli rifiutare”.

Infine il calciatore con il quale ha maggiormente legato: “Con Reina, ma aveva un bel rapporto con tutti. A Napoli c’era un grande clima, quello che non c’era a Torino alla Juventus, dove c’erano troppi interessi”.

SPORTEVAI | 02-10-2020 09:57

L'accusa di Sarri: Alla Juve la persona più falsa mai vista Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...