Virgilio Sport

La Juventus la risposta ai problemi di Mancini: nessuno fa giocare tanti italiani 

Nella stagione in corso Allegri ha utilizzato 11 potenziali azzurri, 7 per più di mille minuti, ma nelle convocazioni del c.t. hanno trovato spazio solo Bonucci e Chiesa 

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Dal ritiro della Nazionale il c.t. Roberto Mancini è tornato a lanciare l’allarme sulla scarsa presenza di giocatori italiani nei top club. Nella situazione descritta dal commissario tecnico, la Juventus rappresenta un’eccezione: nessuna grande squadra fa giocare tanti italiani quanto i bianconeri. Alcuni dei quali, però, sono rimasti stranamente fuori dai convocati dello stesso Mancini.

Italiani, nessuno come la Juventus

Dall’inizio della stagione la Juventus ha utilizzato 26 giocatori, di cui 11 italiani. Tra questi, 7 hanno superato i mille minuti in campo: questo dato rende la squadra di Massimiliano Allegri un caso unico tra i top club della serie A. Certo anche i tanti infortuni che hanno tormentato la squadra bianconera hanno aumentato il minutaggio di giocatori italiani giovani, come i centrocampisti Miretti e Fagioli, ma nella costruzione dell’organico la Juventus ha una percentuale di italiani nettamente superiore a quella di Inter, Milan, Napoli e Roma.

In Nazionale soltanto due giocatori della Juventus

Stupisce, però, che il c.t. Mancini abbia limitato il numero di convocati della Nazionale per le partite contro Inghilterra e Malta ad appena due giocatori della Juventus: Federico Chiesa e Leonardo Bonucci. Il primo ha dovuto rinunciare alla convocazione per un infortunio, mentre è stato escluso dalla formazione che stasera scenderà in campo a Napoli contro gli inglesi (andrà in tribuna).

Juventus, gli italiani fuori dalle convocazioni

Secondo molti tifosi della Juventus (ma non solo) una Nazionale in cerca di qualità e forze fresche avrebbe potuto attingere maggiormente al serbatoio rappresentato dalla Juventus. Per molti, la coppia LocatelliFagioli avrebbe potuto trovare posto tra i convocati, anche se il centrocampo azzurro è di sicuro il reparto in cui la concorrenza è maggiore. Ma anche Moise Kean (7 gol in stagione) avrebbe potuto fare comodo ad un’Italia che in attacco non ha molte soluzioni.

“Mancini dice che gli stranieri rovinano la nazionale. E poi lascia casa Fagioli, il miglior giovane italiano del campionato”, commenta Miriam. “Fagioli non è argentino, altrimenti l’avrebbe convocato”, ironizza Paolo facendo riferimento all’oriundo Retegui. “Fagioli in Under 21 una follia di Mancini. Un titolare della Juve che gioca così bene deve far parte delle rotazioni della Nazionale maggiore”, aggiunge Guido, tifoso del Napoli. “Fagioli tra i migliori della Juventus in Nazionale può starci. Ma continuiamo a parlare di progetto-giovani perché viene chiamato a caso Retegui…”, la frecciata di Marco.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Cagliari

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...