Virgilio Sport

La moviola di Fiorentina-Juve, riflettori sul rigore per i viola dopo intervento Var

La direzione di gara dell'arbitro romano Doveri al Franchi analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

Pubblicato:

Era stato designato da Rocchi l’arbitro romano Daniele Doveri a dirigere la sfida di ieri tra la Fiorentina e Juventus. I precedenti tra l’arbitro e la squadra viola erano 26, con un bilancio di 14 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte. Score più o meno simile per quanto riguarda i bianconeri, diretti da Doveri 21 volte con un totale di 12 successi, 4 pari e 5 ko prima del pari di ieri. E’ stato il terzo confronto tra Fiorentina e Juve diretto da Doveri (il primo, però, a Firenze) con i primi due match – entrambi a Torino – che si sono sempre conclusi con la vittoria della Vecchia Signora: un 1-0 alla 5a giornata del campionato 2017/18 e il 2-0 dell’Allianz Stadium valido per la semifinale di ritorno di Coppa Italia della passata stagione, ma come se l’è cavata ieri al Franchi?

Doveri non perde la testa in Fiorentina-Juventus

Prova tutto sommato sufficiente quella del fischietto romano, interventi quasi sempre precisi e autorevoli. Giuste le prime due decisioni: al 9′ quando segna Milik. Il polacco da due passi mette dentro deviando in rete un tiro-cross dalla sinistra di Kostic. Proteste per un fuorigioco dell’ex Napoli ma sono tutte buone le posizioni dei giocatori coinvolti.

Prima ammonizione al 15: Amrabat stende Milik che aveva spostato il pallone con un gran tocco. Il giallo ci sta. Il primo caso importante arriva poco dopo, al 18′. La Fiorentina chiede rigore per un intervento di Paredes in area che, però, anticipa il diretto avversario e colpisce il pallone. Per l’esperto di Dazn Marelli “decisone di Doveri corretta”.

Doveri non vede il rigore per la Fiorentina, interviene il Var

Poi l’episodio più discusso. Al minuto 42′ cross dalla sinistra di Sottil, braccio largo impercettibile di Paredes. Doveri non fischia niente. A chiamare il rigore è il VAR che dopo almeno un minuto richiama l’arbitro tra lo stupore generale. Doveri dunque non se ne accorge in diretta e viene richiamato dal Var Aureliano. L’arbitro va a rivedere l’azione e fischia rigore che poi Jovic sbaglierà.

Per Marelli giusto il rigore contro la Juventus

Ad analizzare il caso alla moviola è l’ex arbitro comasco Luca Marelli che spiega: “Non prendiamo in considerazione il tocco di mano, ma l’aumento del volume corporeo. Non è una palla inattesa perchè Paredes ha la visuale aperta e aumenta il suo volume corporeo. Il braccio di Paredes è molto allargato, aumenta il volume del corpo e il tocco è netto. Poco importa che il pallone sia deviato di pochi centimetri, i parametri in questa occasione sono chiari ed è stato giusta la chiamata di Aureliano al Var”

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...