Virgilio Sport

"La stoccata vincente", la storia unica e irripetibile del campione Paolo Pizzo su Rai1 premiato dagli ascolti

Schermidore appassionato e talentuoso, Paolo Pizzo ha una storia che ha deciso di condividere solo al momento che ha ritenuto giusto, opportuno. E che ha ispirato un film tv con Alessio Vassallo e Flavio Insinna

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Di Paolo Pizzo conosciamo l’estremo talento, ne ricordiamo l’entusiasmo e anche la delusione quando ai Giochi Olimpici di Londra 2012 sfiorò un risultato eccezionale per poi fermarsi ai quarti, l’argento a squadre a Rio e i primati negli assoluti di scherma e in Coppa del Mondo.

Catanese, distante dalla scuola jesina ma caparbio, quasi ostinato nel raggiungimento della sua realizzazione come schermidore, Pizzo ha reso pubblica una storia umana e sportiva che appartiene solo a lui eppure risulta toccante, potente, estremamente capace di suscitare empatia tra quanti la conoscono o che impareranno a comprenderne i contorni ne “La stoccata vincente”, film per la televisione andato in onda domenica 24 settembre, su Rai1 alle ore 20:45. A interpretare Paolo è l’attore Alessio Vassallo, mentre suo padre prende il corpo, le movenze e le espressioni di Flavio Insinna.

Un delicato racconto che è stato premiato dal pubblico generalista: per questo film stando ai dati Auditel i telespettatori sono stati 2.765.000, per uno share del 17,48%.

La storia di Paolo Pizzo diventa “La stoccata vincente”

“La stoccata vincente”, per la prima volta, porta in televisione la vera storia del campione mondiale di scherma Paolo Pizzo, liberamente ispirato all’omonimo libro firmato da Maurizio Nicita con lo stesso Pizzo, è diretto da Nicola Campiotti.

Quanto si rivive in questo film per la televisione è autentico: Paolo Pizzo, due volte campione del mondo nella specialità della spada (nel 2011 e nel 2017), poco più che un bambino ha ricevuto una diagnosi devastante per chiunque, dopo aver incominciato ad accusare sintomi quali mal di testa, emicrania, crisi epilettiche. La causa di quei malesseri è una sentenza: tumore al cervello.

Scherma: la passione di famiglia

Paolo scopre la malattia quando la scherma era già la passione principale della sua vita quotidiana, coltivata sotto la sapiente guida del padre Piero (Flavio Insinna), felice di portare il figlio ad allenarsi fin sulle pendici dell’Etna. La sua una famiglia felice, normale: la madre Patrizia (Egle Doria) e la sorella Marina (Chiara Cavaliere), fino a quando i sintomi del cancro incominciano a condizionare Paolo.

Fonte: Ufficio stampa - Mongini Comunicazione

Una scena del film – Aldo Franzò

Il tumore al cervello

A 14 anni i segnali del cancro si palesano con svenimenti, capogiri, attacchi epilettici. La diagnosi è di tumore al cervello.

Dopo aver appreso della malattia, sconcertante, seguono l’operazione, la convalescenza, le prese in giro da parte degli altri bambini per la rasatura dei capelli e la cicatrice, la paura di non poter mai più allenarsi, di lasciare la spada e di non sopravvivere alla malattia. In questa fase sarà la sua famiglia, con due figure che conquisteranno sempre più spazio nella sua esistenza, a risollevarlo e ad allontanare quei ricordi.

La sua carriera agonistica incomincia quando Pizzo decide di arruolarsi nell’Aeronautica Militare, attirando il grande maestro russo di scherma Oleg Pouzanov (Maciej Robakiewicz), che deciderà di allenarlo personalmente formandone e migliorandone il carattere, anche sul versante della rabbia che lo ha attraversato e dominato spesso.

Fonte:

Flavio Insinna e Alessio Vassallo – Adolfo Franzò

Gli incontri fondamentali

Con Oleg a incidere sono altre due persone: Guglielmo Visentin (Mario Ermito), talento naturale ed elegante, suo esatto opposto in pedana, con il quale nasce una certa rivalità; e la pentatleta Lavinia Bonessio (Elena Funari), verso la quale nutre un sentimento. Purtroppo a complicare le cose e a gettare in difficoltà il campione si aggiunge un terribile infortunio in allenamento.

Fonte: ANSA

Paolo Pizzo con Alessio Vassallo alla presentazione de “La stoccata vincente”

La lesione del legamento crociato fa riemergere in lui timori mai placati che lo inducono a rifiutare di sottoporsi all’intervento chirurgico, fino a quando saranno Lavinia e Oleg a far vincere a Paolo le sue resistenze e a convincerlo ad affrontare l’operazione, cui seguirà un recupero fisico record. Nel silenzio su quanto affrontato da ragazzino verso la Federazione.

Una perdita drammatica, però, segna la svolta definitiva nel racconto. E lo induce, complice suo padre ancora una volta, a trovare la motivazione e il desiderio di condividere la sua storia.

I dati Auditel

Per questo film, dicevamo, sono stati 2.765.000 i telespettatori, per uno share del 17,48%. Su Canale 5 Caduta Libera – I migliori ha ottenuto 1.848.000 telespettatori, share 12,75% e nel segmento La Classifica, in seconda serata, 852.000, 12,71%. A seguire su Rai 2 la prima puntata de Il Collegio 8 nella presentazione 858.000, 3,55%, nel programma 1.051.000, 5,83%, e nel segmento Extra, in seconda serata, 687.000, 4,41%.

FBI: Most Wanted – su Italia 1 – ha ottenuto un netto di 1.016.000 telespettatori, share 5,87%. Su Rete 4 il talk di informazione Dritto e rovescio è stato visto da 852.000 telespettatori, share 6,77%.

Su Rai 3 Il Provinciale ha ottenuto nella presentazione 729.000, 3,85%, nel programma 619.000, 3,59% e nel segmento Extra, in seconda serata, 405.000. 2,77%. In Onda, su La7, ha registrato 597.000 telespettatori, share 3,54%. Seguono su Tv8 il film Baywatch è stata vista da un netto di 352.000 telespettatori, share 2,29% e su Nove Only Fun – Comico show che ha registrato 346.000 telespettatori, share 2,49%.

"La stoccata vincente", la storia unica e irripetibile del campione Paolo Pizzo su Rai1 premiato dagli ascolti Fonte: Ufficio stampa Mongini

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...