Virgilio Sport

Lazio-Juve, caos tamponi: Immobile esce allo scoperto e si sfoga

L'attaccante biancoceleste passa al contrattacco dopo le critiche: "Contro di me accuse ingiuste".

07-11-2020 23:41

“Volevo ringraziare tutti perchè in queste ore non solo la mia famiglia, che ovviamente è sempre accanto a me, ma tutti mi avete fatto sentire meno solo per tutte le accuse ingiuste che mi sono arrivate”. Con queste parole pubblicate sul suo profilo Instagram ufficiale, Ciro Immobile è passato al contrattacco dopo le polemiche sugli esiti contrastanti dei tamponi effettuati dal Campus Biomedico di Roma e da Futura Diagnostica di Avellino.

Il tampone rapido effettuato venerdì, risultato positivo, ha costretto il bomber all’isolamento nella sua abitazione. L’attaccante della Lazio era stato poi accusato di non aver rispettato il protocollo Figc. Un’accusa che ha voluto respingere in maniera vigorosa prima con un comunicato ufficiale e poi con il messaggio personale via Instagram.

“Mi sono arrivati tanti messaggi da persone che hanno pensato soprattutto alla mia salute e a quella dei miei cari – ha aggiunto Immobile nella Instagram story in cui ha risposto alle critiche – mentre altri non hanno perso occasione per attaccare la mia persona con accuse che vanno sul personale e non c’entrano niente con la vicenda. Grazie davvero”.

Immobile, assieme al portiere Thomas Strakosha e al centrocampista Lucas Leiva (anch’essi positivi e al centro della polemica sui risultati discordanti dei tamponi) non giocherà il match contro la Juventus, costringendo Simone Inzaghi a scelte d’emergenza contro i campioni d’Italia.

Nella conferenza stampa di presentazione del match, il tecnico piacentino aveva a sua volta respinto le critiche contro la gestione dei tamponi in casa Lazio: “Gli attacchi sono infondati e gratuiti, mi dispiace che sia attaccata sempre la mia Lazio in questo modo. Utilizzeremo tutto come ulteriore stimolo per essere compatti”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...