,,
Virgilio Sport SPORT

Lazio-Roma derby per la Champions: le parole degli allenatori

Dopo i risultati opposti in Europa, Di Francesco e Inzaghi concordano: "Non ci sono favorite, ci giochiamo tanto".

La settimana europea li ha divisi, anzi li ha ribaltati. A inizio settimana Eusebio Di Francesco e Simone Inzaghi pensavano di avvicinarsi al derby con stati d’animo diversi: Roma reduce dai ko contro Fiorentina e Barcellona, Lazio in volo e a un passo dalla semifinale di Europa League.

Tutti sanno quello che è successo e allora alla sfida capitolina che può valere un posto in Champions chi arriva favorito? I due tecnici non ci cascano e si sottraggono al giochino nelle conferenze di vigilia: "Queste partite si preparano da sole dal punto di vista emotivo – ha detto Di Francesco – Bisogna mettere in campo la stesa determinazione e cattiveria. Il derby è un gara a sé, vale più di tre punti, vale un posto in Champions, quindi dovremo mettere in campo la stessa determinazione e cattiveria che abbiamo sfoderato contro il Barcellona”.

Guai quindi a rilassarsi: "Abbiamo fatto una cosa straordinaria e inaspettata, ma adesso dobbiamo proseguire su questa strada. Questa partita ci deve dare consapevolezza, non farci staccare i piedi da terra. La Lazio è una squadra forte, molto fisica, sa attaccare bene la profondità e ha centrocampisti che sanno imbucare negli spazi. Loro saranno rabbiosi come noi lo eravamo dopo la partita contro la Fiorentina: a Salisburgo davano l’idea di essere in controllo, poi paradossalmente il loro gol ha cambiato la partita”.

Dall’altra parte, la testa è inevitabilmente ancora a quel tracollo incredibile: “La delusione è ancora fortissima, ma dobbiamo guardare avanti – le parole di Simone Inzaghi – Avevamo la partita in mano, è la prima volta in stagione che perdiamo lucidità. Non avevamo rischiato nulla, poi il gol di Immobile ci ha fatto perdere lucidità e abbiamo preso l'1-1 e due autoreti: in questi casi di solito si perde nel calcio. Comunque sono convinto che le delusioni aiutino a crescere”.

Poi però è tempo di tirare fuori l’orgoglio: “Siamo in classifica appaiati con Inter e Roma, che erano state costruite per vincere lo scudetto. Ho detto ai ragazzi di non dimenticarsi di queste grandissime cose che abbiamo fatto, una macchia non deve cancellare quanto di buono fatto quest'anno, giocheremo alla pari con la Roma e questo è già importante per noi. Non credo sentiremo la stanchezza, i tifosi ci daranno le energie se ci mancheranno durante la partita".

Di Fra e  Inzaghi però condividono la pretattica: "Non parlo di formazione, dico solo che non ci saranno Defrel e Perotti. Potrebbero giocare Schick o Ünder: uno dei due giocherà" ha tagliato corto Di Francesco. "Un'idea di formazione ce l'ho, ma conterà soprattutto lo spirito. Felipe Anderson? Ha capito il suo ruolo, per noi può essere una risorsa dall’inizio o a gara in corso. Come si schiererà la Roma? Non lo so, abbiamo preparato la partita immaginando sia il 4-3-3 che il 3-4-2-1 di mercoledì, ma penso alla mia squadra” la replica del collega.
 

SPORTAL.IT | 14-04-2018 18:40

Lazio-Roma derby per la Champions: le parole degli allenatori Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...