Virgilio Sport

Le Ducati volano a Silverstone, disastro Yamaha

Lorenzo in pole davanti a Dovizioso e Zarco, quinto Marquez, nuova disfatta per Rossi e Vinales.

Pubblicato:

Le Ducati volano a Silverstone, disastro Yamaha Fonte: 123RF

Dal venerdì degli outsiders, o meglio dell’apparente rinascita, al sabato della restaurazione. L’illusione delle Yamaha è durata poco, lo spazio delle sessioni di prove libere del Gp d’Inghilterra a Silverstone, dodicesima prova del Mondiale. Se infatti fino a sabato mattina le moto di Viñales e Rossi sembravano sulla via del recupero dopo una prima parte di stagione da dimenticare, con i tempi in particolare dello spagnolo che lasciavano presagire una lotta serrata per la pole, il crollo verticale subito dalla scuderia di Iwata nel corso delle prove ufficiali non lascia adito a dubbi. L’annata 2018 è da dimenticare in fretta, per la gioia di Honda e Ducati, sempre più dominatrici. Esultano in particolare a Borgo Panigale, dove dopo la storica doppietta in Repubblica Ceca e la vittoria di Lorenzo in Austria si registra un altro uno-due da ricordare nella griglia di Silverstone: lo spagnolo precede Andrea Dovizioso, grazie al tempo di di 2:10.155. Per il maiorchino, che ha vinto tre degli ultimi sette Gp disputati, è la pole numero 41 della carriera, la seconda in stagione.

A completare la prima fila sarà la Yamaha SAT del francese Johann Zarco. Solo quinto Marquez, distanziato di quasi un secondo (0.928 decimi) dal futuro compagno di squadra Lorenzo e preceduto anche dalla Honda del Team CLR guidata dal pilota di casa Cal Crutchlow. Sesto Petrucci, mentre per trovare le Yamaha bisogna scendere fino al dodicesimo posto di Valentino Rossi, subito davanti a Viñales. Il Dottore è stato condizionato da problemi ai box che gli hanno impedito di effettuare un giro vero ed è stato preceduto anche da Alex Rins, la cui caduta nella quarta sessione di libere, a causa di un violento e improvviso temporale, aveva innescato uno spettacolare e pauroso meccanismo a catena con altri cinque piloti finiti a terra, alla base del netto ritardo della corsa alla pole. A farne le spese è stato Tito Rabat, colpito dalla moto di Morbidelli e ricoverato con la frattura della gamba.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Salernitana
SERIE B:
Modena - Catanzaro

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...