,,
Virgilio Sport SPORT

Le Iene riaprono caso Orsato-Pjanic, bufera sul web

Stasera verrà trasmesso un servizio su Italia1 in cui si sostiene che il Var sia intervenuto

Non è bastata la “confessione” di Daniele Orsato che a 90esimo minuto ha ammesso di aver sbagliato oltre tre anni fa a non estrarre il secondo giallo per Pjanic in quel celebre Inter-Juventus dell’aprile del 2018 che spianò la strada allo scudetto dei bianconeri. Il caso è ancora vivo e le polemiche si riaprono grazie alle Iene che sollevano un nuovo polverone sulla vicenda, accreditando la tesi denunciata dall’ex Procuratore Figc Giuseppe Pecoraro: nella registrazione Var della gara inviata su sua richiesta in Procura manca l’audio dell’episodio più discusso, quello del fallo di Pjanic su Rafinha per il quale rimaneva il dubbio su cosa Valeri gli abbia comunicato attraverso l’auricolare.

Le Iene rivelano colloquio tra Orsato e Valeri

Il programma che andrà in onda stasera su Italia1 ha provato a dare finalmente parola al famoso file video senza audio in cui è registrato il colloquio fra l’arbitro Daniele Orsato e il Var Paolo Valeri affidando la lettura del labiale a due consulenti sordi la cui conclusione è che il Var aveva detto all’arbitro che il contrasto fra Pjanic e Rafinha c’era. Fallo da giallo, insomma. Che avrebbe significato seconda ammonizione per Pjanic, conseguente espulsione. Cosa successe? Subito dopo il fallo l’arbitro Orsato tira fuori il cartellino giallo dalla tasca, ma dopo 35 secondi di attesa decide di non ammonire Pjanic per il suo intervento scomposto, bensì l’interista D’Ambrosio per proteste.

Nel servizio si raccontano molte cose. Storie di versioni cambiate, omissioni, reticenze. I protagonisti (compreso il designatore arbitrale Nicola Rizzoli) contattati dall’autore, Filippo Roma, non hanno voluto parlare, invitando il cronista a rivolgersi agli avvocati, ma si prova a dar risposta alla domanda: arbitro e Var si sono parlati? E, se sì, che cosa si sono detti? La risposta alla prima domanda è un chiaro sì: lo si capisce quando si vede Valeri premere il pulsante rosso che mette in comunicazione la sala con il direttore di gara in campo. La risposta alla seconda è la seguente: «Valeri (affiancato dall’assistente Var, Alessandro Giallatini, ndr) preme il pulsante rosso e dice “ho controllato adesso, il contrasto c’è”», spiega il primo consulente de «Le iene», Giuliano. Da notare che al momento del contatto Pjanic-Rafinha, Valeri esclamerebbe subito: «Uuuh, check!», cioè esaminiamo le immagini. Il sospetto sulla gravità dell’intervento, insomma, gli viene da subito. Osserva Alessandro, il secondo esperto non udente: «Valeri mi sembra che dica “ho controllato adesso, lo riguardo un secondo, ho controllato, un contatto c’è”». E quindi la frase per intero potrebbe essere, con tutto il beneficio del dubbio: «Ho controllato adesso il contatto c’è».

Poco dopo — su questo i due consulenti concordano — l’assistente Giallatini dice a Valeri: «Per me è giallo, per me è giallo», e Valeri gli risponde «Sì certo». Il servizio si conclude coinvolgendo ancora l’ex procuratore Giuseppe Pecoraro: «Per me il mistero non c’è mai stato — dice —. Ero convinto dell’errore dell’arbitro. Queste immagini confermano i pensieri cattivi che avevo…».

I tifosi della Juve furiosi sui social

Fioccano le reazioni via twitter: “Ah quindi il Var può richiamare l’arbitro anche per un cartellino giallo?!? Quale regola esattamente lo prevede?!?” o anche: “Poi ci si meraviglia se in Europa ci deridono, con tutti i problemi che ci sono, si sta ancora parlando di un’episodio di 3 anni fa….se fosse stato contro un’altra squadra se ne sarebbero già dimenticati tutti..” oppure: “Il calcio del popolo. Il calcio dove si esamina il labiale di un arbitro per un cartellino in una partita di 3 anni prima” e infine: “Ma è più grave Iuliano-Ronaldo o il giallo a Pjanic?”.

SPORTEVAI | 01-06-2021 08:33

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...