,,
Virgilio Sport SPORT

Inter-Juventus, ecco perché Orsato non ha espulso Pjanic

La colpa sarebbe... del Var.

Trapela un retroscena su Inter-Juventus, e in particolare sul mancato giallo a Miralem Pjanic (già ammonito) che Daniele Orsato ha deciso di non comminare dopo il vigoroso intervento su Rafinha.

Riporta il Corriere dello Sport che nel momento del fallo del bosniaco la saletta VAR, diretta da Valeri e Giallatini, si attiva per controllare se fosse un intervento da espulsione diretta. I due informano il direttore di gara che l'intervento non è da rosso, confondendolo: secondo il quotidiano romano, questa indicazione ha mandato in tilt Orsato che, forse influenzato dalla tensione della partita, non avrebbe saputo cogliere il senso sottointeso e cioè "è solo da cartellino giallo".

L'arbitro veneto non ammonisce per la seconda volta il bosniaco, e il VAR non può correggerlo perché il protocollo prevede che non può intervenire in caso di ammonizioni. E la frittata si è quindi compiuta.

Intanto dopo le polemiche l'AIA ha deciso che Orsato non dirigerà più partite importanti da qui al termine della stagione. Niente Roma-Juventus, Lazio-Inter e Milan-Fiorentina quindi per il fischietto di Montecchio Maggiore che si è rifugiato in famiglia e ha trascorso le sue giornate con moglie e figli, isolandosi dalle polemiche. Orsato, assieme a Irrati e Valeri, terminato il campionato volerà in Russia come addetto al VAR per i Mondiali. Gianluca Rocchi è l'unico arbitro italiano scelto dalla FIFA.

Niente inchiesta invece sul siparietto tra Tagliavento e Allegri al termine della partita di San Siro, che aveva fatto infuriare sui social tifosi interisti e napoletani.

"Quanto successo è sotto gli occhi di tutti, è stato visto in oltre 170 paesi da milioni di persone collegate. Di certo non è stato un bello spot per il calcio italiano. Siamo orgogliosi della prestazione della squadra, ha messo in campo l'anima anche se con un uomo in meno", le parole dell'ad dell'Inter Antonello. 

 

SPORTAL.IT | 01-05-2018 10:05

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...