SPORT
  1. Home
  2. GOSSIP

L'ex promessa accusa Bettega: "Cacciato dalla Juve per un sms"

Fa discutere l'intervista di Vincent Pericard al Sun: "Non sapevo che la mia insegnante di italiano fosse la compagna del vicepresidente"

“Pericard, Pericard…chi era costui?”. Parafrasando Manzoni, don Abbondio e Carneade, Vincent Pericard è ormai un ex calciatore francese di origine camerunense che nel 2000, neppure diciottenne, la Juventus pescò dal Saint’Etienne. L’ultimo a compiere un percorso del genere era stato Michel Platini nel 1982, proprio l’anno di nascita di Pericard, ma la parabola bianconera del giovanissimo attaccante non sarebbe stata così brillante. Anzi, a dirla tutta Pericard alla Juve è rimasto una meteora.

Cos’è che non ha funzionato in quei due anni in cui la giovane promessa ha accumulato soltanto due presenze, una in Coppa Italia e l’altra in Champions League? Per il diretto interessato la sua emarginazione dalla prima squadra e la successiva spedizione in prestito a squadre di seconda fascia non è stata altro che una vendetta, ordita da uno dei plenipotenziari di quella Juve: Roberto Bettega.

Sarebbe stato il vicepresidente bianconero, come confidato dallo stesso Pericard al Sun, a porre fine alla sua esperienza alla Juve a causa di un messaggino licenzioso alla sua compagna. “Io e due miei connazionali alla Juve stavamo prendendo lezioni di italiano da una bellissima insegnante. Una sera – racconta Pericard – eravamo a casa e le mandai un sms per invitarla a prendere qualcosa da bere da noi. Un’ora dopo squillò il telefono: era Roberto Bettega, il vicepresidente della Juventus. Ci fece una bella strigliata e ci chiese chi pensavamo di essere per mandare dei messaggini alla sua compagna. Noi però non sapevamo che fosse la sua fidanzata. Fatto sta che mi hanno mandato in prestito al Portsmouth”.

Secondo Pericard è stata quella la svolta della sua carriera. In negativo. “Mi sono rovinato la carriera alla Juve per colpa di un sms sfortunato. Non ho dubbi che se non fosse successe quello, la mia vita sarebbe stata diversa”. Fatto sta che in seguito l’attaccante ha girovagato a lungo in Inghilterra, tra Premier League e First Division, senza lasciare grossi ricordi. In un paio di circostanze ha avuto anche qualche problemino con la giustizia. Forse, non è stata soltanto colpa di quel messaggino all’insegnante.

SPORTEVAI.IT | 08-11-2018 13:01

L'ex promessa accusa Bettega: 'Cacciato dalla Juve per un sms' Fonte: Ansa

TAG:

SPORT TREND