,,
Virgilio Sport SPORT

Manuel Bortuzzo non smette di crederci: "Sogno le Olimpiadi"

Il nuotatore, vittima di un drammatico attentato, oggi non cammnina più. Ma non ha perso la speranza di realizzare la sua ambizione più grande

“Di notte non faccio più incubi ma faccio soprattutto sogni incredibili: recentemente ho sognato di fare una proposta di matrimonio alla mia fidanzata. Ero in Brasile, le facevo vedere i Cinque Cerchi e le raccontavo che erano il mio sogno. Uno di questi cerchi si trasformava in un anello e le chiedevo di sposarmi”.

Manuel Bortuzzo è rimasto paralizzato in una sparatoria alla periferia di Roma lo scorso febbraio. Ed è rinato, come spiega nel corso della presentazione del suo libro intitolato, appunto, “Rinascere“. Un volume che riassume l’esistenza di un ragazzo che sa emozionarsi in maniera diversa, che ha imparato a conoscere una nuova consapevolezza e una condizione che lo rende unico. E che accompagna alla speranza di riuscire a tornare a camminare, grazie alla ricerca.

Il 20enne nuotatore triestino, in una toccante testimonianza di coraggio riportate dall’agenzia ANSA, ripercorre questi 9 mesi di paure e fatiche spiegati anche nella nostra intervista: “So che potrei non raggiungere mai il mio obiettivo ma io voglio aspettare quel momento sapendo di aver dato tutto. Nessuno sa dire dove porteranno questi sforzi. Il mio prossimo traguardo è avere ancora meno aiuti: è come essere in un videogioco, sono al livello 10 su 100. È cambiata la condizione pratica della mia vita: ho stesse voglie di prima e la stessa voglia di prima”.

Il nuoto era tutto per Manuel. E lo ha portato a Roma, la città che gli ha donato l’ambizione di inseguire il sogno olimpico e gli ha messo davanti i due autori dell’atto criminale di cui è rimasto vittima. “Hanno scelto la vita sbagliata”, ha detto Bortuzzo che, appena possibile, è tornato a nuotare in vasca.

“La lesione midollare non è completa. Una notizia pazzesca, come tutto quello che ho fatto in questi nove mesi e ho sempre voluto tenere per me. Quando si parla di cose di cui non si è sicuri, con la medicina è sempre meglio andarci con calma”, ha spiegato nel corso della puntata di Che Tempo che fa su Rai 2.

Proprio in quell’intervista, Manuel ha parlato del padre che ha retto il peso delle telecamere dopo il dramma e lo affianca nel percorso di riabilitazione: “Mio padre mi sostiene nella vita e mi sostiene anche in piedi”.

VIRGILIO SPORT | 13-11-2019 10:49

Manuel Bortuzzo non smette di crederci: "Sogno le Olimpiadi" Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...