Virgilio Sport

Marcell Jacobs lascia Fedez: è battaglia legale in tribunale

L'uomo più veloce al mondo, Marcell Jacobs, ha rotto con Fedez che attraverso la sua agenzia Doom ne curava l'immagine: i due si scontreranno in tribunale

20-01-2022 15:39

Quando quel pomeriggio del 1° agosto 2021, Marcell Jacobs bruciò sulla pista dei 100m gli avversari e il pregiudizio si realizzò un sogno condiviso dallo staff e dall’interno movimento dell’atletica italiana che, mai prima di allora, aveva azzardato così tanto. Tra i sostegni e i messaggi più densi di entusiasmo, anche quello di Fedez che celebrò il successo di Jacobs con una frase eloquente.

“Fiero di lavorare al tuo fianco, orgoglio italiano”, la frase scelta per ribadire un concetto chiaro di concorso e appartenenza a un risultato senza precedenti.

Oggi, a cinque mesi da quell’idillio, Il Sole 24 ore ha rotto gli indugi e ha pubblicato una notizia che, fino al momento della stesura di questo articolo, non è stata smentita: Fedez e Jacobs si separano.

Marcell Jacobs ha deciso di lasciare la Doom di Fedez

Il campione olimpico ha deciso di lasciare la Doom, l’azienda riconducibile a Fedez (e a sua madre) che cura l’immagine di personaggi pubblici – artisti, sportivi, musicisti e non solo – preferendo affidarsi a una agenzia con sede a Londra, la X-Hybrid, in cerca di un rilancio – forse – dopo aver toccato l’olimpo dell’atletica mondiale. Fedez, a quanto risulta al Sole, non cederà così senza lottare il suo assistito: impugnerà la risoluzione unilaterale del contratto esercitata dal velocista per far valere i termini del loro accordo.

Jacobs, che non reputa la promozione adeguata alla proporzione dei suoi successi olimpici (ha vinto due ori sui 100m e nella staffetta 4x100m), sostiene inoltre attraverso i suoi rappresentanti legali che il contratto non è più in linea perché la Doom è una agenzia nazionale.

A curare la sua immagine e i contratti a venire, sarà nell’auspicio del velocista l’imprenditore Luca Oddo, alla guida della Nxthng, tra i soci c’è anche il manager sportivo Luca Scolari, che ha già pronto per Jacobs un ruolo da Ambasciatore dell’Italia, per promuovere il Paese nel mondo, con il rinforzo di un accordo con il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia. L’annuncio del suo ingresso nella scuderia londinese, in un comunicato è stato eclatante, enfatico e ha confermato le ambizioni internazionali.

Jacobs: gli accordi commerciali e il suo futuro

Insomma, Jacobs è un marchio – un brand, come piace sostenere agli addetti ai lavori – e come tale va ottimizzato l’insieme delle sue possibilità contrattuali quali sponsorizzazioni, partnership, accordi commerciali nelle loro varie declinazioni.

Stando sempre alle indiscrezioni raccolte dal Sole, gli avvocati di Doom hanno portato la questione in tribunale, sostenendo che Jacobs deve rispettare il contratto fino alla scadenza, ovvero settembre 2022 e ha chiesto un risarcimento. I legali di Jacobs si appoggiano al principio della “giusta causa” per l’addio, anche perché non ci sarebbe alcuna firma con la Doom, ma con un’altra società. Un intreccio destinato a sbrogliarsi in aula, dunque. E a vedere separate le strade di Fedez e di Jacobs.

VIRGILIO SPORT

Marcell Jacobs lascia Fedez: è battaglia legale in tribunale Fonte: ANSA

Leggi anche:

Non farti fermare dal caldo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Empoli

SPORT TREND

Supera le tue paure

Caricamento contenuti...