,,
Virgilio Sport SPORT

Mercato Juventus, la società ha preso una decisione per l'attaccante

Andrea Pirlo e i dirigenti d'accordo: tre i nomi in lizza, ma l'operazione sarà conclusa solo in caso di convenienza economica, altrimenti il reparto resterà invariato.

Aggiungere un attaccante alla rosa, ma senza fretta e solo se ci sarà l’opportunità di unire l’aspetto tecnico a condizioni economiche favorevoli. È questa la decisione che è stata presa all’interno della Juventus in vista della seconda parte del mercato di gennaio.

Una sessione all’insegna finora dell’immobilismo per tutte le big, eccetto il Milan, che ha chiuso a centrocampo per l’ormai ex torinista Meité e che è vicino a definire anche l’acquisto del difensore di cui necessita Stefano Pioli, affari comunque all’insegna di un esborso economico minimo, denominatore comune a tutte le operazioni che saranno portate a termine in Italia come in Europa in un mercato inevitabilmente segnato dalle conseguenze della pandemia di Coronavirus a livello mondiale, che rischiano di lasciare il segno anche sull’assetto societario di alcuni club, come l’Inter che potrebbe vedere cambiamenti nell’assetto societario.

Tornando alla Juventus, fin dall’inizio di gennaio era noto come l’eventuale innesto di una punta sarebbe stata l’unica operazione nel mercato invernale in casa bianconera, nonostante le tante assenze in difesa e nonostante la “coperta” a disposizione di Andrea Pirlo sia piuttosto corta soprattutto alla voce esterni difensivi.

L’attaccante desiderato è un profilo esperto che possa accettare di fare l’alternativa ad Alvaro Morata anche con il rischio di restare fuori dalla lista per la Champions League. Scartate subito le opzioni Fernando Llorente e Arkadiusz Milik, ai margini al Napoli, l’idea Fabio Quagliarella è tramontata dopo che l’attaccante stabiese ha deciso di restare alla Sampdoria.

Tre quindi i profili ancora in lizza, quello di Gianluca Scamacca del Genoa, ma di proprietà del Sassuolo, e quelli dei ben più navigati Graziano Pellé e Olivier Giroud, rispettivamente svincolato e poco utilizzato al Chelsea. Per il primo servirebbe il classico investimento di prospettiva, ma il Sassuolo chiede non meno di 20 milioni e pretende la cessione a titolo definitivo, o in prestito con obbligo di riscatto, mentre la Juve preme per il diritto. Difficile trovare un accordo in due settimane, così come farlo con Pellé che chiede un anno e mezzo di contratto, mentre i bianconeri non vanno oltre l’intesa fino a giugno.

Ecco allora il nuovo ritorno di fiamma con il Chelsea per Giroud. L’attaccante francese ha dichiarato di voler restare a Londra pur essendo sotto impiegato, consapevole di non rischiare di perdere il posto in Nazionale in vista degli Europei.

La carta a disposizione della Juventus è sempre la stessa, proporre un contratto di un anno e mezzo, ma l’età del giocatore, che compirà 35 anni a settembre, e la contingenza economica sconsigliano di percorrere questa strada. Ancora due settimane, poi si saprà, ma a Torino hanno deciso: se le condizioni non lo permetteranno, l’attacco resterà invariato.
 

OMNISPORT | 16-01-2021 08:08

Mercato Juventus, la società ha preso una decisione per l'attaccante Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...