Virgilio Sport

Mercedes, Allison: “Sono di nuovo coinvolto al 100%”

Invertite le posizioni lavorative con Mike Elliott, è tornato a fare il direttore tecnico delle Frecce d'Argento

25-04-2023 15:50

Mercedes, Allison: “Sono di nuovo coinvolto al 100%” Fonte: Getty Images

James Allison è di nuovo coinvolto al 100 per cento dopo lo scambio di cariche con Mike Elliott, che è tornato a fare il Chief Technical Officer lasciando a Allison il vecchio ruolo di direttore tecnico della Mercedes. Nel podcast F1 Nation, Allison ha spiegato tutto.

“Ci siamo guardati negli occhi qui a Brackley e siamo arrivati alla conclusione che probabilmente io ero l’uomo più adatto alle sfide a breve termine per il campionato, mentre lui era la figura ideale per giocare le partite a scacchi richieste al CTO. Pensiamo di aver costruito ora una organizzazione migliore”.

Venti mesi fa Allison aveva fatto un passo indietro, diminuendo anche le ore di lavoro. Ecco il motivo: “Qualche anno dopo la tragica scomparsa di mia moglie Rebecca ho avuto la fortuna di incontrare un’altra persona, che all’epoca viveva e lavorava in Francia. Quando ha deciso di trasferirsi in Inghilterra, sarebbe stato ingiusto vederla cinque minuti a settimana. L’abbandono del ruolo di direttore tecnico mi ha permesso di far fiorire questo rapporto. Ora Chloe ha messo radici qui e questo ha reso il mio rientro possibile”.

Nel ruolo di Cto, comunque, Allison non si trovava bene e probabilmente ne risentiva anche la monoposto: “Ero molto meno coinvolto di quanto non lo fossi da direttore tecnico. Mi muovevo più in ottica 2026 che sulla monoposto attuale”. Allison lavorava appena 3 giorni alla settimana, mentre Elliott ne garantisce cinque. L’ex ferrarista ora è motivatissimo: “Aggiornarsi su tutto è stato faticoso. Non solo i regolamenti, ma sul funzionamento della fabbrica e del team. Ma la trovo una cosa eccitante, divertente ed interessante. Per me è un piacere essere di nuovo coinvolto al 100%”.

Gli obiettivi del nuovo corso: “La vettura la ritengo affidabile, e questo è un punto di forza, così come la coppia di piloti che la guida, entrambi molto veloci. Parliamo di una monoposto migliore rispetto alla maggior parte della griglia, ma finché non sarà la più veloce, per noi sarà sempre debole. Ha un buon livello di gentilezza di gestione degli pneumatici, ma non così tanto come altre vetture che abbiamo costruito in passato. Ha un livello di deportanza maggiore rispetto alla media, ma non ancora sufficiente. La maneggevolezza lascia ancora un po’ a desiderare e va migliorata. Sto cercando di concentrarmi sulle aree di opportunità della macchina. Vedremo quanto velocemente riusciremo a colmare le lacune con l’hardware o con approcci diversi, più saremo rapidi e più le nostre possibilità nei fine settimana miglioreranno. Siamo comunque realistici riguardo alle prestazioni della Red Bull e di Max: sono e saranno degli avversari estremamente validi sia da inseguire che, a tempo debito, da superare”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...