Virgilio Sport

Milan, Giroud non sei l’unico: da Graziani a Di Natale, quanti bomber in porta

Ieri a Marassi il bomber francese è stato costretto a improvvisarsi portiere dopo l'espulsione di Maignan, quanti precedenti illustri in passato

08-10-2023 10:43

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Aveva esaurito tutte le sostituzioni Pioli ieri a Marassi quando, nell’arroventato finale di Genoa-Milan, Maignan è stato espulso per un intervento kamikaze su Ekuban. Che fare dunque? Il tecnico rossonero si è ricordato che Giroud da piccolo era bravino anche con i guantoni ed ecco la soluzione: il bomber francese è andato tra i pali, risultando anche decisivo con un intervento allo scadere su Pusca.

Da Felipe Melo a Di Natale, quanti precedenti prima di Giroud

Non è certo la prima volta che un giocatore di movimento finisce in porta per cause di forza maggiore. Nel maggio 2021 Enzo Perez del River Plate (che contava 25 assenti causa Covid) andò tra i pali vincendo anche il premio di uomo partita. I casi sono tanti. Bilica parò un rigore a Shevchenko in un Milan-Venezia, stessa cosa fece Felipe Melo in Turchia o Di Michele in un Lecce-Udinese. Ma anche Delvecchio, Romulo, Lima, Farinos e o O’Shea.

Graziani fu tra i primi nel Torino nel 1976

Un precedente indimenticabile è quello di Ciccio Graziani. In Coppa Campioni contro il Borussia -Mönchengladbach, nel 1976, il bomber del Torino fu costretto a mettersi tra i pali viste le tre espulsioni, tra cui quella del portiere Castellini. Graziani si esibì in una bellissima parata da distanza ravvicinata e a ogni intervento ricevette l’ovazione del pubblico di casa,. Finì 0-0, un risultato inutile tuttavia per il Toro ai fini della qualificazione.

Palacio salvò l’Inter nel 2012

Decisivo fu anche Rodrigo Palacio in Inter-Verona del 2012 in Coppa Italia contro il Verona. L’argentino si offrì volontario dopo l’infortunio di Castellazzi e si rese protagonista di una prodezza per impedire la rete di testa di Carrozza.

Eto’o bomber, terzino e anche portiere

Di Eto’o non si ricordano solo i gol o quelle volte in cui giocò praticamente da terzino con l’Inter di Mourinho. Il camerunense nel 2003, infatti, sostituì in porta Leo Franco, espulso, durante la sfida tra Atletico Bilbao e Mallorca.

Non fu fortunato invece Hernan Crespo che in Udinese-Parma, quarti Coppa Italia, del ’98, dopo il rosso a Guardalben andò in porta ma subì al 90′ il gol che sancì la sconfitta dei ducali. Nei quarti di ritorno tornò però in attacco e con una doppietta fece qualificare il Parma.

Sarebbe troppo lungo elencare tutti i casi ma vale la pena ricordare Harry Kane in Tottenham-Astanas, match di Europa League dell’ottobre 2018. Kane segna tre gol ma quando viene espulso Lloris, a cambi esauriti, in porta ci va lui. Subirà la rete del 5-1 con una netto errore su punizione.

Infine Rio Ferdinand in Fa Cup durante Manchester United-Portsmouth del 2008: il giocatore prese il posto di Kuszczak, espulso, ma incassò un gol su rigore e i Red Devils furono eliminati dalla competizione.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...