Virgilio Sport

Genoa-Milan, moviola: il mani di Pulisic, le espulsioni e gli errori dell'arbitro

La prova di Piccinini a Marassi analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli che spiega perché il Var non può intervenire sul gol partita

08-10-2023 09:38

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Era da oltre due anni che Piccinini non arbitrava il Milan e Rocchi a sorpresa l’ha designato per Genoa-Milan, partita di prima fascia con la co-capolista impegnata in trasferta su un campo storicamente tutt’altro che facile. Un segnale di fiducia, anche se non c’è nessuna ipotesi di promozione internazionale ma la possibilità di confermarsi un arbitro “quattro stagioni”, utile per qualsiasi tipo di gara (big match esclusi, almeno per il momento). Come se l’è cavata ieri il fischietto di Forlì a Marassi?

Clicca qui per rivedere gli highlights di Genoa-Milan

I precedenti di Piccinini con il Milan

Piccinini in precedenza aveva diretto il Milan solo due volte, l’ultima più di due anni fa in Milan-Samp 1-1 nel 2021, l’altra gara risaliva al 31 ottobre 2019, sempre a ‘San Siro’, in occasione di Milan-Spal 1-0.

Piccinini ha ammonito 7 giocatori e ne ha espulsi due

Assistito da Liberti – Dei Giudici con Ayroldi IV uomo, Di Paolo al Var e Nasca all’Avar l’arbitro Piccinini in Genoa-Milan ha ammonito 7 giocatori più il tecnico Gilardino e ne ha espulsi due: 10′ pt Gilardino (all. Genoa), 21′ pt Hernandez (M), 22′ pt Florenzi (M); 2′ st Musah (M), 17′ st Adli (M), 24′ st De Winter (G), 41′ st Martinez (G), 56′ st Tomori (M). ESPULSI: 53′ st Maignan (G), 58′ st Martinez (G). RECUPERO: 1′ pt; 14′ st.

Genoa-Milan, i casi da moviola

Questi i principali episodi dubbi. Al 9′ Vasquez penetra in area dalla sinistra e cade a seguito di un contatto con Florenzi. Proteste da parte dei rossoblù e di Gilardino (ammonito nell’occasione), ma Piccinini fa proseguire poiché è stato il difensore messicano a tenere larga la sua gamba e a cercare l’avversario. All’87’ segna Pulisic tra le proteste del Genoa. Goal convalidato con l’ausilio del VAR: dopo un lungo controllo: la sensazione era infatti quella che Pulisic potesse aver stoppato la sfera con il braccio e non col petto, ma dopo un’attenta analisi non è emersa un’immagine in grado di fugare ogni dubbio e ribaltare la decisione di Piccinini.

Al 98’ espulso Maignan che frana in uscita addosso ad Ekuban, colpendo l’attaccante genoano con una ginocchiata sul volto. Espulsione decisa dopo la chiamata del VAR. Infine al 103’ espulso anche il portiere del Genoa Martinez che sale in area avversaria sugli sviluppi di un corner e nel tentativo di fermare una ripartenza del Milan, commette un duro fallo in scivolata ai danni di Musah. Proteste rossonere per il mancato vantaggio, con Leao a caccia del pallone con la porta sguarnita.

Lo sfogo del presidente del Genoa Zangrillo

A fine gara in tv il presidente del Genoa Zangrillo si è lamentato dell’arbitraggio: “Sono rammaricato. Ho molta amarezza. So che è un gioco che a volte viene rovinato da Davide con Golia. O siamo dei codardi e cerchiamo di prenderci tra noi e la mia presenza è futile o cerchiamo di analizzare quello che è accaduto. Ho massimo rispetto per gli arbitri. Ma è giusto porsi dei perché. Se il gioco sta fermo due minuti e il regolamento dice che solo con una certezza si può prendere una decisione, guarda caso viene presa sempre contro di noi, come dire se ci sia qualche dubbio è gol, e abbiamo visto che Pulisic si aggiusta la palla con un avanbraccio è inutile stare a discutere. E poi abbiamo visto anche un’entrata assassina di Maignan su Ekuban”

Per Marelli il Var non può intervenire sul gol di Pulisic

Prova a fare chiarezza Luca Marelli che a Dazn parte dal gol di Pulisic e dal presunto mani dell’americano: “Il gol di Pulisic è uno dei misteri buffi del calcio. Abbiamo visto tutte le inquadrature a disposizione e non ce n’è una che con certezza faccia emergere il tocco di braccio. Possiamo intuirlo, ma non c’è certezza e per questo il VAR non può intervenire. Da un’immagine sembra che probabilmente la tocchi di mano, ma il problema di questo episodio è che in sala VAR serve la certezza del tocco.

Ricorda un Milan-Udinese con gol di Udogie, dove la sensazione era la stessa ma il gol non venne revocato per mancanza di immagini chiare. So che si discuterà molto, ma va tenuto presente il protocollo e non si può decidere per una sensazione”.

Sull’espulsione del portiere rossoblù, Josep Martinez, Marelli dice: invece “Errore grave aver fermato il gioco per espellere Martinez. Andava espulso, ma non c’era nessuno in porta e Leao aveva il possesso del pallone”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...