,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, Pellegatti drastico: "Che angoscia", tifosi si scatenano

Il giornalista tifoso rossonero fa un paragone con il Milan di quest'anno e scatena la reazioni dei milanisti

Alla viglia di Napoli-Milan i ricordi affiorano nella mente dei tifosi di entrambe le squadre. Sono stati anni intensi quelli a cavallo degli anni ’90 con le supersfide tra il Milan di Sacchi e degli olandesi e il Napoli di Maradona. Niente a che fare con quelle degli ultimi anni. Proprio sui ricordi, recenti, si concentra il videoeditoriale di Carlo Pellegatti che provoca reazioni di tutti i tipi nei tifosi rossoneri. La domanda è lecita: “E’ stata vera angoscia?”

Pellegatti, Milan un anno dopo: “Quanta angoscia”

Domani si gioca Napoli-Milan, è ancora presto per dirlo ma nel grande pacchetto di mischia che è la classifica di serie A in questo momento, è giusto parlare, numeri alla mano, di sfida scudetto. Tanti i motivi di interesse ma il giornalista tifoso rossonero Carlo Pellegatti si sofferma su un’analisi temporale su quello che è stato un anno fa per il Milan e quello che è oggi con la squadra di Pioli in testa al campionato dopo una partenza sprint che solo nelle ultime settimane ha subito qualche punto di frenata.

Il Milan è in testa – inizia Pellegatti nella sua classica “colazione con me” – e penso che lo scorso anno prima di Napoli-Milan era la tredicesima giornata ed eravamo tredicesimi già a -21 dalla Juve e -20 dall’Inter con soli 5 punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Ricordo l’angoscia quando si vedevano le partite del Milan, l’insicurezza che accompagnava quelle partite”.

Milan completamente diverso e Pellegatti lo sottolinea: “Sappiamo che Milan vedremo, con un’identità, che è difficile da battere a meno di una serata storta come è capitato col Lille. Ringrazio quindi il Milan che tutto è cambiato, dobbiamo essere orgogliosi di questi ragazzi, una sicurezza che ci trasmettono. E di questo vanno elogiati Pioli e la dirigenza”.

Milan ieri, Milan oggi: tifosi dicono la loro

Diverse le reazioni dei tifosi milanisti che nei commenti al canale Youtube di Pellegatti si scatenano nel dire la loro: ” vorrei ricordare che la normalità é quella odierna e che ciò che é successo negli ultimi anni é una storia che non ci appartiene”; “Ora siamo una squadra. Non so se siamo i più forti ma sicuramente siamo tosti”; cambiata anche la mentalità per questo tifoso: “L’allenatore e i ragazzi hanno lavorato molto bene e i risultati di questo ottimo lavoro si sono visti sul campo. Con i risultati è arrivata la tranquillità e la convinzione nelle proprie qualità e nella bontà del gioco.Inoltre mi sembra che ci sia un grande attaccamento alla maglia”.

Qualche tifoso però è ancora cauto: “Il profilo deve rimanere basso, anzi bassissimo. Per me fino ad obiettivo raggiunto non è cambiato proprio una sega. Contano i risultati a fine stagione, adesso più che mai. Quindi meno esaltazioni, che qua ancora non si è arrivati nemmeno a metà stagione”; “Dici che tutto è cambiato mille volte bene salverò il video anche perché se arrivi 5to o 6to sarai in uefa e non sarà cambiato nulla. Diciamo la pura realtà l unica cosa cambiata e che abbiamo preso un fuoriclasse chiamato IBRA“.

SPORTEVAI | 21-11-2020 10:02

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...