,,
Virgilio Sport SPORT

Milan, rabbia Ibrahimovic: bordate contro Rangnick e Gazidis

L'attaccante rossonero si scatena in un'intervista.

Zlatan Ibrahimovic torna a scuotere il Milan in un’intervista a Sportweek. L’attaccante svedese, che al termine della stagione lascerà con ogni probabilità il club rossonero dopo i contrasti con l’amministratore delegato Ivan Gazidis, è tornato a ribadire le sue perplessità sul progetto rossonero: “Con Gazidis c’è stato un faccia a faccia necessario, ma se la situazione è questa sarà difficile che io rimanga qui”.

La punta di Malmoe è ancora più pungente quando parla di Ralf Rangnick, il tecnico tedesco che secondo le indiscrezioni sta per prendere il timone della squadra a Milanello: “Rangnick chi è? Non so chi sia“, è la frase lapidaria di Ibra.

Poi ancora: “Sono nato per giocare a calcio e sono ancora il migliore. Ibra gioca per vincere qualcosa o sta a casa, Ibra non è un giocatore da Europa League e il Milan non è un club da Europa League. Ora al Milan sto giocando gratis, soltanto per passione”. 

Secondo molti rumors, nella prossima stagione Ibrahimovic chiuderà la carriera in Svezia nell’Hammarby, club di cui detiene il 50% delle quote: “Non so se ci sarà un altro club dopo il Milan, io non chiudo mai le porte. Ma vado solo in un posto dove comando, non in un posto in cui le parole non valgono niente“.

Solo pochi giorni fa, dopo la vittoria contro la Juventus, Ibrahimovic era stato altrettanto perentorio sul suo futuro al Milan: “Io voglio essere decisivo in campo, non voglio fare la mascotte. Mi dispiace per i tifosi ma può essere che non mi vedano più dal vivo”.

OMNISPORT | 10-07-2020 08:01

Milan, rabbia Ibrahimovic: bordate contro Rangnick e Gazidis Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...