Virgilio Sport

La cronista molestata in diretta: minacce ancora oggi e nessuno si è mai scusato

Greta Beccaglia torna sulla questione di cui è stata vittima lo scorso 27 novembre 2021: le dichiarazioni della giornalista e l'episodio in Spagna

17-09-2023 11:55

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Content creator

Fin da bambina il calcio è la mia passione e scrivere di questo sport, Parola dopo parola, è motivo d'orgoglio per lasciare il segno raccontando le emozioni che solo il “pallone” sa regalare. Indago, scandaglio, analizzo e creo contenuti Essere giornalista non è solo un lavoro ma un sogno da realizzare e apprezzare ogni giorno.

Greta Beccaglia torna a parlare. La cronista, che venne palpeggiata dal ristoratore e tifoso della Fiorentina Andrea Serrani al termine della sfida tra i viola e l’Empoli, è tornata a discutere dello spiacevole episodio. Dopo quasi due anni, con la condanna per 1 anno e 6 mesi di carcere per l’uomo in questione, la 29enne è stata ospite al programma di Rai 1, Storie Italiane, ed ha rivelato come la questione continui a tener banco nella sua vita. Parole anche riguardo il simile evento avvenuto pochi giorni fa alla giornalista spagnola, sottolineando quanto sia importante denunciare nonostante i numerosi timori.

Cosa è successo a Greta Beccaglia nel 2021

Greta Beccaglia, ospite di Eleonora Daniele al programma Storie Italiane, ha parlato nuovamente del fatto che risale al 27 novembre 2021, quando il tifoso Andrea Serrani la palpeggiò mentre la giornalista era alle prese con la diretta televisiva fuori dallo stadio in occasione della sfida tra Empoli e Fiorentina. L’uomo è stato condannato con il rito abbreviato a 1 anno e 6 mesi di carcere accusato di violenza sessuale, con la sospensione della pena per 5 anni e l’obbligo di sottoporsi a un percorso di recupero.

Beccaglia rivela di non aver mai ricevuto scuse

Greta Beccaglia torna a commentare la vicenda sotto i riflettori del programma Storie Italiane. La 29enne ha dichiarato: “Non ho mai ricevuto personalmente le scuse da parte dell’uomo che mi ha molestato, che invece ne ha parlato con la stampa. Dalle sue parole sembra quasi che sia stata io a rovinare la sua vita, ma in realtà è lui che ha fatto un gesto anormale toccandomi senza alcun consenso. Tutto questo fa parte di una cultura maschilista”.

L’evento simile avvenuto in Spagna

Pochi giorni fa, un evento simile è avvenuto in Spagna alla giornalista Isabel Balado. Anch’essa alle prese con un collegamento in diretta tv, la giovane è stata vittima di molestie sessuali da parte di un uomo romeno che passando le ha toccato il sedere. Greta Beccaglia ha parlato anche dell’evento datato 13 settembre: “Ancora oggi, dopo il caso della giornalista spagnola, ho ricevuto messaggi via social in cui c’è scritto che ho sbagliato a denunciare. Ci sono haters che continuano in questa direzione purtroppo”.

In seguito, la 29enne ha dichiarato: “Purtroppo, dopo la denuncia, non mi aspettavo questo. Mi aspettato un paese che fosse più vicino e che potesse utilizzare quanto accaduto a me per non ricadere nello stesso errore. Sono passati quasi due anni, però mi ci è voluto un po’ di tempo per andare avanti. C’è sempre un po’ di paura anche nel postare una foto sui social o di fare qualcosa perché vieni giudicata”. Infine, il messaggio verso tutte le ragazze vittime dello stesso evento: “Capisco la paura di denunciare, ma io voglio incitarvi a farlo perché è così che cambia realmente qualcosa nel nostro paese”.

Leggi anche:

UniSalute

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...