Virgilio Sport

Mondiali, Argentina sotto choc dopo ko all’esordio, Scaloni già sotto accusa

Il passo falso ai Mondiali dell'Argentina nella prima partita persa contro l'Arabia Saudita mette Scaloni in discussione

23-11-2022 11:44

La notizia del giorno della terza giornata del primo turno dei Mondiali in Qatar è sicuramente l’inaspettata sconfitta dell’Argentina contro l’Arabia Saudita. Dopo un buon primo tempo in cui l’albiceleste è andata in vantaggio per 1-0, la squadra di Scaloni ha subito la crescita esponenziale dei sauditi che sono riusciti a conquistare una vittoria sulla carta inaspettata per 1-2.

Mondiali, Argentina e Scaloni sotto accusa

La sconfitta contro l’Arabia Saudita in un girone non semplice, a cui si aggiungono da Messico e Polonia, non fa mettere da parte i piani iniziali del CT Scaloni di puntare immediatamente alla qualificazione alla fase ad eliminazione diretta, ma lancia altresì preoccupanti segnali sulla tenuta mentale di un gruppo che si perde quando sembra avere il controllo della partita. Se si vuole guardare il bicchiere mezzo pieno, anche ad Italia ’90, Maradona e compagni vennero sconfitti all’esordio contro il Camerun, giungendo poi in finale.

Mondiali, Argentina poco coraggiosa

Secondo la stampa locale, molti calciatori della nazionale Albiceleste hanno adottato un atteggiamento poco coraggioso, soprattutto da quelli che avrebbero dovuto avere un atteggiamento da leader per trascinare l’intero gruppo verso la conquista della Coppa del Mondo. Ragazzi come De Paul, Paredes e Lautaro Martinez, ai primi Mondiali in carriera e poi altri giovani in rampa di lancio come Molina, Romero, Enzo Fernandez e Julian Alvarez sono cresciuti all’ombra di un mostro sacro come Lionel Messi. Tanto talento, guidato sin qui in maniera perfetta da un commissario tecnico con pochissima esperienza come Lionel Scaloni, ma abile nel gestire uno spogliatoio di questo livello.

Mondiali, il ct dell’Argentina Scaloni chiamato alla svolta

Tuttavia, nel momento del debutto nel palcoscenico più importante del calcio, Scaloni sembra non avere il polso della situazione e l’Argentina è tornata ad essere una squadra battibile, sperando che bastasse ubriacare l’avversario con finte, dribbling e giochini che molto spesso possono essere deleteri. La tattica iper-aggressiva di Renard e la fame messa sul campo da Al-Dawsari e compagni hanno fatto il resto sovvertendo il piano di gioco pianificato da Scolari. Per non compromettere il cammino mondiale, è necessaria una svolta già a partire dalla prossima sfida del prossimo sabato contro il Messico.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli
Lecce - Inter
Milan - Atalanta
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...