Virgilio Sport

Mondiali Qatar 2022: Corea-Ghana, il talento Kudus e il teen idol Cho rubano la scena

Con una doppietta a testa il trequartista ghanese e il centravanti coreano sono stati i protagonisti di una delle partite più spettacolari della Coppa del Mondo

28-11-2022 16:26

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, specializzato in calcio e pallanuoto, cura anche la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Due reti a testa in una delle gare più spettacolare (finora) dei Mondiali di Qatar 2022: Mohammed Kudus e Cho Gue-Sung sono stati i principali protagonisti del confronto tra Ghana e Corea del Sud, terminato sul 3-2 in favore della squadra africana, ora più vicina al passaggio agli ottavi di finale.  

Mondiali Qatar 2022: chi è Kudus, talento del Ghana

Mohammed Kudus ha solo 22 anni, ma per come si muove in campo sembra un giocatore molto più esperto. Come evidenziato nelle sue prime due apparizioni ai Mondiali, il trequartista dell’Ajax è dotato di doti tecniche fuori dal comune, ma soprattutto di una eccezionale capacità di inserimento in area di rigore: sono nate così le due reti di oggi nella importante vittoria del Ghana sulla Corea del Sud, ma Kudus ha fatto vedere di essere molto prolifico anche con la maglia del club di Amsterdam. 

Già 10 le reti di Kudus con l’Ajax in questa stagione, ben 4 delle quali in Champions League: proprio la sua abilità in area di rigore ha spinto il tecnico dei lancieri Alfred Schreuder a schierare il giovane ghanese anche come prima punta. Kudus, però, dà il meglio di sé quando ha campo da attaccare e spazio per sorprendere la difesa avversaria, presentandosi improvvisamente in area di rigore: oggi la prima rete è arrivato grazie a un veloce inserimento su un pallone alto, mentre sul gol partita del 3-2 Kudus è arrivato a rimorchio su un traversone basso ciccato dalla difesa coreana. 

Mondiali Qatar 2022: Kudus, erede di Gravenberch nell’Ajax

Cresciuto in patria nella Right to Dream Academy di Accra, Kudus è stato portato in Europa dagli scout del Nordsjaelland, club danese molto abile nello scovare talenti nel calcio africano. Dopo 14 gol in 57 presenze con gli scandinavi, Kudus è stato acquistato nel luglio 2020 per 9 milioni di euro dall’Ajax, che l’ha inserito gradualmente in prima squadra (17 presenze nella Eredivisie 2020/21, 16 in quella scorsa) e l’ha poi promosso titolare ed erede di Ryan Gravenberch, ceduto in estate al Bayern Monaco. Secondo molti, anche Kudus è destinato a salutare l’Ajax e la doppietta di oggi alla Corea non potrà che aumentare le sue chance di approdare in un top club. 

Mondiali Qatar 2022: chi è Cho, nuova stella della Corea del Sud

Cho Gue-Sung non può vantare lo stesso talento di Kudus, eppure oggi ha saputo reggere da solo il peso dell’attacco della Corea del Sud, segnando una doppietta che ha permesso alla nazionale asiatica di rimontare il Ghana e sperare, seppur per poco, nella qualificazione agli ottavi. Forte fisicamente, abile sui palloni alti – oggi ha sfiorato il record di 3 gol di testa in un Mondiale appartenente a Miroslav Klose e Tomas Skuhravy – il 24enne Cho a settembre è tornato a giocare nello Joenbuk Hyundai, club col quale ha vinto il campionato e (per due volte) la coppa nazionale, dopo una breve gavetta nelle leghe minori. Chissà se dopo il Mondiale anche per lui arriverà una chiamata in Europa: il suo score parla di 16 reti in 44 partite di K League e di 6 gol in 18 presenze con la nazionale, numeri interessanti per una squadra, la Corea del Sud, che non ha mai prodotto grandi attaccanti, eccezion fatta per Son del Tottenham. 

Mondiali Qatar 2022: Cho, nuovo teen idol coreano

Acquistando Cho, i club europei farebbero un investimento anche sul profilo dell’immagine: l’attaccante è un vero teen idol in patria e, grazie ai Mondiali, lo sta diventando anche al di fuori. È considerato il giocatore più bello della nazionale coreana e molte fan europee dei BTS, la celebre band di K-pop osannata dalle teenager di tutto il mondo, lo hanno notato eleggendolo a proprio beniamino dopo averlo visto in azione contro l’Uruguay nella gara d’esordio a Qatar 2022. La doppietta al Ghana sarà anche inutile per la Corea del Sud, ma di certo contribuirà ad aumentare la popolarità di Cho presso le ragazzine europee.  

Mondiali Qatar 2022: Corea-Ghana, il talento Kudus e il teen idol Cho rubano la scena

Leggi anche:

Caricamento contenuti...