Virgilio Sport

Mondiali Under 20, i segreti del ct Nunziata: dall’Arzachena alla panchina azzurra

Chi è il tecnico degli azzurrini che dopo la rivincita con gli inglesi ora vogliono arrivare fino in fondo

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Era il 28 giugno dello scorso anno: a Senec, in Slovacchia, quando l’Inghilterra vinse 2-1 in rimonta contro l’Italia, dopo il gol iniziale di Moretti, e si qualificò per le semifinali degli Europei under 19 al termine di una gara super degli azzurrini. Delusione e rabbia ma anche tanta voglia di vendetta, un piatto che va servito freddo e che quella squadra, diventata Under 20, ha consumato nella notte agli ottavi dei Mondiali in Argentina. Reso lo stesso servizio: vittoria per 2-1 con rigore decisivo del gioiellino Casadei ed esultanza sfrenata anche da parte del ct Carmine Nunziata.

Mondiali Under 20, la rivincita del ct Nunziata

C’era infatti Nunziata un anno fa sulla panchina dell’Under 19 e quella sconfitta non era andata giù neanche a lui: “Abbiamo giocato a calcio, li abbiamo messi lì. A parte il gol loro si sono quasi sempre difesi e questo vuol dire che abbiamo disputato una grande partita. Lo scorso anno eravamo rimasti con l’amaro in bocca per la sconfitta nella semifinale dell’Europeo Under 19 e oggi ci siamo presi una bella rivincita. Ora ci godiamo questa vittoria, poi da domani cominceremo a pensare alla Colombia”.

Mondiali Under 20, Nunziata ha imparato da Corso e Zeman

Ma chi è Carmine Nunziata? Da giocatore, come mediano, si è messo in mostra presto, nelle giovanili dell’Inter, debuttando poi sotto la guida del maestro Mario Corso in coppa Italia. Poi dopo le avventure con Virescit e Pavia la prima grande occasione. Va in B col Foggia di Zeman e da titolare trascina i satanelli alla A, poi 5 anni a Padova dove diventa un idolo prima di chiudere col calcio importante a Torino e a Brescia.

Mondiali Under 20, per Nunziata tutta la trafila nelle giovanili azzurre

Il salto dal campo alla panchina è breve, nel 2003 parte dall’Arzachena poi approda alla Beretti del Milan fino a quando è entrato nel “giro” della Nazionale nel 2012 come assistente di Devis Mangia in Under 21. Un anno dopo gli è stato affidato il posto di vice di Di Biagio, ruolo che Nunziata ha ricoperto ben quattro anni, fino a quando nel 2017 è stato chiamato per essere il primo allenatore dell’U-17. Ha portato gli azzurrini per due anni di fila in finale degli Europei di pari età, fermandosi altrettante volte contro l’Olanda, ma cominciando a delineare la sua idea di calcio molto dedita alla qualità individuale e del gruppo.

Poi ancora, il passaggio all’U-19 ad interim al posto di Federico Guidi, con cui ha disputato un altro Europeo, e poi il Mondiale 2019 con l’U-17 in Brasile terminato ai quarti di finale con i padroni di casa. Dal 2020 un biennio con l’U-19 un’altra partecipazione al torneo continentale di categoria, con annessa qualificazione al Mondiale, e nel luglio del 2022 l’ufficialità dell’arrivo alla guida dell’U-20.

Mondiali Under 20, Nunziata il primo a scoprire Gnonto

Per i Mondiali Under 20, con cui giocherà sabato alle 23 i quarti con la Colombia, Nunziata ha realizzato uno splendido mix tra gli ex Under 19 e i più giovani. Con il suo 4-3-1-2 punta a valorizzare le qualità dei singoli e di un gruppo molto promettente. I gioielli sono davanti, da Casadei a Baldanzi fino a Pafundi e Ambrosino ma anche i più giovani stanno mostrando doti importanti. Tutte buone notizie anche per Mancini, che sa di stare in buone mani con Nunziata. Non a caso Gnonto, ora nel giro della nazionale maggiore, è stato un suo allievo.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...