Virgilio Sport

Monza-Inter 2-2, pagelle: Lautaro non basta, serata no per Lukaku, Dumfries e l'arbitro Sacchi

L'Inter impatta 2-2 a Monza e vede scappare la Juve al secondo posto in classifica. Lukaku e Dumfries tradiscono, il solo Lautaro non basta, ma l'errore dell'arbitro Sacchi è decisivo

07-01-2023 23:06

Lorenzo Marsili

Lorenzo Marsili

Sport Specialist

Giornalista pubblicista, redattore, divulgatore. E' una delle anime video del sito: racconta in immagini un evento e lo fa come pochi altri

L’Inter impatta 2-2 contro il Monza ed è costretta a rinunciare al controsorpasso sulla Juventus, seconda forza del campionato in attesa della gara del Milan contro la Roma di domenica sera. Tra i nerazzurri si salvano davvero in pochi. Bocciature pesanti, invece, per Mkhitaryan, Lukaku e Dumfries. Monza da sballo: Pessina, Ciurria e Caldirola rendono meno pesante l’erroraccio di Pablo Marì, ma che errore dell’arbitro Juan Luca Sacchi sul gol annullato ad Acerbi!

Monza-Inter, gli highlights

Dopo il fondamentale successo casalingo contro il Napoli nella prima uscita del 2023, l’Inter è costretta a cedere il passo all’U-Power Stadium, che la vede uscire dal campo con un solo punto e il rammarico di un’occasione persa. I nerazzurri di Inzaghi partono bene e passano a condurre con la zampata di Darmian sul preciso cross dalla sinistra di Bastoni. Il vantaggio dura appena una manciata di secondi, ci pensa, infatti Ciurria a pareggiare i conti sul ribaltamento di fronte con un preciso sinistro a giro che non lascia scampo a Onana.

Le due formazioni si affrontano senza risparmiarsi e le occasioni non mancano. Ci prova Petagna di testa, sul fondo, e poi Dimarco, sopra la traversa. L’equilibrio si rompe al 22′, con la caparbietà di Lautaro Martinez, che sfrutta l’indecisione incredibile di Pablo Marì a due metri dalla linea di porta per sottrargli la sfera e insaccare. Nella ripresa, il copione non cambia, con i brianzoli a tenere il pallino e l’Inter a tentare l’affondo in contropiede. Nel finale, dopo un grande intervento di Onana su Pablo Marì, il palo nega il tris a Lautaro e arriva anche il gol annullato in modo troppo affrettato ad Acerbi. In pieno recupero, l’incornata di Caldirola fissa il 2-2 anche grazie alla decisiva deviazione di Dumfries.

Monza-Inter, le pagelle dei nerazzurri

  • Onana 6,5 – Sempre pronto e reattivo, non può davvero nulla sulle due reti che permettono al Monza di acciuffare un meritato pareggio
  • Bastoni 6,5 – La prima parte di stagione complicata sembra alle spalle. Dopo la buona prova con il Napoli, oggi arriva anche l’assist con un cross al bacio per Darmian
  • Skriniar 6 – Prova sufficiente, regge nel confronto con Petagna, ma non basta per salvare i nerazzurri
  • Acerbi 5,5 – Gara in affanno dopo l’ottima prova con il Napoli. Nella ripresa trova il gol che avrebbe chiuso la gara, ma l’errata valutazione arbitrale vanifica tutto
  • Darmian 7 – Inzaghi continua a preferirlo a Dumfries ed è facile capire il perché. Firma il vantaggio nerazzurro e fa impazzire Carlos Augusto. Conferma più che meritata (81′ Dumfries 5 – sfortunato e goffo nell’occasione del pareggio del Monza, aiuta Caldirola a mettere la sfera alle spalle di Onana)
  • Barella 6,5 – Ancora una volta, tra i migliori. Fosse per lui starebbe sempre in campo. Inzaghi gli risparmia l’ultima mezz’ora (63′ Gagliardini 5,5 – Ingresso carico di nervosismo che porta a un giallo evitabile)
  • Calhanoglu 5,5 – Esce per un problema fisico, ma l’impressione che non fosse proprio in serata era evidente già da prima (54′ Asllani 6 – Si vede su una bella punizione che porta al gol annullato di Acerbi, deve migliorare molto in copertura)
  • Mkhitaryan 4,5 – Spaesato e meno brillante del solito, si lascia scappare Ciurria sull’1-0 e avvia l’azione del 2-2 dei brianzoli tentando un goffo sombrero che lo porta a perdere la sfera
  • Dimarco 6,5 – Tra i più positivi e propositivi in campo, esce e si spalancano praterie per il Monza. Insostituibile (81′ Gosens sv)
  • Dzeko 5,5 – Meno di un’ora per lui, in una prova che non lo vede mai protagonista o al centro della manovra nerazzurra (54′ Lukaku 5 – I tempi migliori sono ancora lontani. Non stoppa una sfera e manca puntualmente lo strappo. Controproducente)
  • Lautaro 7,5 – Nomen omen. Carica a testa bassa su ogni pallone e si prende il gol del raddoppio nerazzurro approfittando con la bava alla bocca di un’ingenuità di Pablo Marì. Nel finale, il palo gli nega il bis. Toro

Tutta la gara Monza-Inter minuto per minuto

Monza-Inter, le pagelle dei brianzoli

  • Di Gregorio 6 – Paradossalmente, meno impegnato di Onana, i gol non sono certo sulle sue spalle
  • Marlon 6 – Gara attenta e senza grosse sbavature, esce perché i suoi sono costretti a recuperare (46′ Caldirola 7 – Entra e decide il match con la complicità di Dumfries: è autogol, ma la gran parte del merito è sua)
  • Pablo Marì 5 – La titolarità ritrovata dopo la disavventura di fine ottobre è una gara dai due volti. Primo tempo da incubo, con l’ingenuità che regala il raddoppio a Lautaro. Ripresa ordinata, ma l’Inter dà una mano, e nel finale sfiora anche il gol
  • Izzo 6 – Prova positiva per l’ex Torino, che sbaglia pochissimo, lotta e tiene botta con chiunque
  • Birindelli 5,5 – Non sempre precisissimo, concede più di uno spazio ai nerazzurri e, in un paio di occasioni, rischia (73′ Colpani sv)
  • Machin 6 – Gara con qualche timido spunto e giocata interessante (65′ Ranocchia 6 – Si presenta con un cross pericoloso e una punizione dalla distanza un po’ telefonata, ma mette pepe alla manovra del Monza)
  • Pessina 6,5 – Un filtrante che premia Curria e una gara diligente da capitano e, finalmente, faro di questo Monza
  • Carlos Augusto 5,5 – Nel primo tempo, Darmian lo manda letteralmente ai matti. Con il passare dei minuti, prende le misure e coraggio, facendosi vedere anche in avanti
  • Ciurria 7,5 – È in crescita e lo dimostra anche contro l’Inter. Gara di strappi e sostanza che regala anche il primo gol in Serie A della carriera. Nella ripresa arriva anche l’assist per il pareggio. Sontuoso
  • Mota Carvalho 6,5 – Corre, prova a fare il vuoto e tenta quasi sempre la giocata. Vive un buon momento di forma e si vede
  • Petagna 6 – Derby nel derby per l’ex Milan, che fa il suo: lotta, fa salire la squadra e prova a far valere il fisico. Una buona occasione nel primo tempo, ma non inquadra la porta di testa (65′ Gytkjær sv)

Mozna-Inter, la pagella dell’arbitro

La gara di Juan Luca Sacchi è, in linea generale, buona e ordinata, ma la svista sul gol annullato ad Acerbi per un fallo inesistente di Gagliardini in area è imperdonabile. Sono, infatti, Pablo Marì e Izzo ad entrare in contatto nell’occasione della rete che avrebbe portato i nerazzurri a chiudere il match sul doppio vantaggio a 9′ dal termine. Molto dubbio anche il contatto nell’area nerazzurra tra Acerbi e Ciurria nel primo tempo… Bocciatura pesante: 4,5.

Inter, arriva il mese dei due derby

Archiviata la gara con il Monza, l’Inter si appresta ad affrontare il percorso che, in meno di un mese, la porterà ad affrontare due volte il Milan. La prima sfida con i rossoneri è in calendario il 18 gennaio e mette in palio la Supercoppa italiana; la seconda, il 2 febbraio, dirà molto sul proseguo del campionato. Così come diranno tantissimo le gare casalinghe con l’Hellas e l’Empoli e la trasferta in quel di Cremona, contro la Cremonese. Venti giorni fondamentali per lo scudetto, intervallati anche dalla partita di Coppa Italia contro il Parma, in programma martedì 10 a San Siro.

Prossime partite e calendario completo dell’Inter

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...